MM SpA: in Mozambico per due progetti di cooperazione internazionale nel settore dell’acqua

Un impegno concreto verso le popolazioni che hanno difficoltà all’accesso di questo bene primario

149

Milano,  12 febbraio 2019 – Dopo la missione esplorativa del luglio 2018, MM torna questa settimana in Mozambico per mettere a punto il suo contributo a due progetti di cooperazione internazionale finanziati dal Ministero degli Esteri Italiano.

Un progetto, portato avanti in collaborazione con la ong Mani Tese, riguarda l’efficientamento idrico di un grande mercato nella città di Quelimane; l’altro, sviluppato con Scaip, consiste nello studio di un sistema di riutilizzo delle acque presso Jogo, uno stabilimento per la disidratazione della frutta realizzato nella zona di Imhabane con i contributi di Fondazione Cariplo, Regione Lombardia e Comune di Milano. Nella stessa area geografica è in programma un terzo progetto sulla qualità dell’acqua proveniente dai cosiddetti pozzi informali, ossia dai punti di approvvigionamento che non rientrano nella struttura del servizio idrico pubblico e che coprono circa il 50% del fabbisogno della popolazione. Si tratta, in sostanza, dell’acqua che viene trasportata con secchi appoggiati sulle teste delle donne dai pozzi alle abitazioni. Lo studio sarà portato avanti congiuntamente da MM e dall’università di Maxixe con lo scopo di portare le istituzioni sovranazionali – che ampiamente supportano lo sviluppo del Paese – a riflettere sul tema e a definire stanziamenti per migliorare la potabilità della risorsa idrica.

L’impegno di MM nella cooperazione internazionale nasce da un’azione di sistema che il Comune di Milano ha voluto mettere in campo, su stimolo della stessa MM, per portare la “capacity building” delle sue controllate nel mondo e realizzare il trasferimento di conoscenze in Paesi a basso reddito.

Per MM l’approccio sostenibile alla mission aziendale non può non considerare la responsabilità sociale nei confronti di popoli per i quali l’acqua contaminata è ancora causa di mortalità.

Oltre ad MM e al Comune di Milano, alla missione parteciperà Amsa (Gruppo A2a) per un progetto sulla raccolta differenziata e Milano Ristorazione per una programma di riorganizzazione delle mense scolastiche orientato a favorire l’accesso al cibo e la valorizzazione delle filiere locali.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.