TERNIENERGIA: il ministro dell’energia del Regno del Lesotho in visita agli impianti ambientali e di produzione in Umbria

27

La delegazione, composta dall’On. Tseliso Mokhosi (Ministro dell’energia) e da S.E. dott. Joseph Sempe Lejaha (Ambasciatore straordinario e plenipotenzario), ha approfondito le tematiche del riciclo e trattamento di rifiuti e della produzione energetica da fonti rinnovabili

Terni, 14 Ottobre 2014 Una delegazione del Regno del Lesotho ha visitato l’area industriale di Nera Montoro (TR) e gli impianti ambientali, di trattamento e recupero di risorse marginali e di produzione di energia rinnovabile di TerniEnergia.

La delegazione, composta dall’On. Tseliso Mokhosi (Ministro dell’energia), da S.E. dott. Joseph Sempe Lejaha (Ambasciatore straordinario e plenipotenzario) e dal loro staff, è stata accompagnata nella visita dal procuratore allo sviluppo internazionale Paolo Ricci e dal direttore dell’area ambientale Stefano Viali. I manager di TerniEnergia hanno illustrato le attività degli impianti del settore della “circular economy”, in particolare l’impianto di biodigestione anaerobica e compostaggio GreenAsm, l’impianto di trattamento e recupero degli pneumatici fuori uso e gli impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili (fotovoltaico e biomasse), oltre alle iniziative innovative promosse dal gruppo Italeaf.

Per TerniEnergia si tratta di un’importante occasione di approfondimento delle potenzialità industriali del Paese africano, membro del Commonwealth delle nazioni ed enclave all’interno del territorio della Repubblica del Sudafrica, dove la Società sta conducendo importanti operazioni industriali per la costruzione di impianti fotovoltaici di grande taglia, nell’ambito della sua strategia di internazionalizzazione.

La visita agli impianti di Nera Montoro ha fatto seguito a quella dello scorso marzo da parte degli ambasciatori, diplomatici e addetti commerciali delle ambasciate di 22 Paesi dell’Africa subsahariana, nell’ambito del programma “Italia-Africa” predisposto dal Ministero degli affari esteri (MAE) per intensificare la collaborazione con i paesi del continente africano. I diplomatici furono accompagnati dal direttore centrale per la Cooperazione economica e finanziaria multilaterale, ministro Raffaele de Lutio, e da alcuni funzionari del MAE.

 

Print Friendly, PDF & Email