Sunny Boy Smart Energy: inverter fotovoltaico integrato allo storage

28

Grande successo per la presentazione a stampa e partner dell’ultimo nato in casa SMA: una soluzione all’avanguardia e unica nel suo genere che ci permette di guardare con ottimismo al futuro del fotovoltaico in Italia.

Milano, 12 maggio 2014 – Interesse, curiosità e ottimismo sono state le emozioni che hanno caratterizzato l’evento di presentazione alla stampa e ai partner del nuovo Sunny Boy Smart Energy, l’ultima innovazione tecnologica nata in casa SMA. L’obiettivo di SMA è anche questa volta molto ambizioso: proporre per la prima volta sul mercato italiano una soluzione unica ed esclusiva che coniuga un inverter fotovoltaico all’avanguardia con un sistema di accumulo energetico, il tutto in un design compatto. La soluzione integrata e completa, perfetta per l’installazione a parete, diventa quindi il punto di riferimento per l’approvvigionamento energetico del futuro e per l’energy home management. Durante l’evento esclusivo, che si è svolto parallelamente ai convegni della prima giornata di Solarexpo 2014, SMA ha mostrato in anteprima il nuovo prodotto, che sarà disponibile nelle prossime settimane per il mercato italiano. Sunny Boy Smart Energy sarà poi presentato a tutti i professionisti del fotovoltaico durante i prossimi Sunny Days, le giornate itineranti di formazione tecnica e aggiornamento legislativo in alcune tra le principali città italiane, che SMA ha organizzato per i prossimi mesi. Sunny Boy Smart Energy sarà lanciato sul mercato italiano in due versioni: una con potenza da 3,6 kW e un’altra da 5 kW.

La novità presentata da SMA coniuga l’eccellenza dell’inverter più venduto al mondo, il Sunny Boy, con l’esperienza pluriennale dell’azienda per i sistemi fotovoltaici non connessi alla rete. L’inverter è infatti in grado di garantire un elevato grado di efficienza, pari al 97% e può essere utilizzato anche in condizioni di ombreggiamento parziale. La batteria integrata agli ioni di litio, certificata dal VDE e prodotta da LG Chem, ha una capacità di utilizzo di 2 kWh, che permette di lavorare in maniera economicamente più efficiente. Infine, il battery management system (BMS) integrato permette la gestione dello stato di carica e scarica delle batterie per un utilizzo prolungato ed efficiente nel tempo. L’installazione a parete è semplice e veloce poiché l’apertura della cover frontale richiede solo pochi istanti, mentre le parti interne sono interfacciate tra loro da due soli cavi.

“L’approvvigionamento energetico del futuro sarà sempre più basato su sistemi di accumulo energetico. Per questo motivo, abbiamo progettato e presentato oggi Sunny Boy Smart Energy, un prodotto dalle caratteristiche tecniche rivoluzionarie e che sarà protagonista del nuovo mercato del fotovoltaico. Dopo la Germania, l’Italia è il Paese per cui questa soluzione è stata pensata e su cui abbiamo deciso di investire molto, sia oggi sia in futuro” ha dichiarato Marko Werner, Board Member and CSO Chief Sales and Marketing Officer di SMA Solar Technology AG.“E questa non è che la prima delle tantissime novità e innovazioni tecnologiche che abbiamo in progetto, molte delle quali saranno già presentate alla fiera Intersolar il prossimo giugno”.

“Il grande interesse e i commenti positivi suscitati dalla presentazione di questa innovativa soluzione sono segnali che denotano come il mercato italiano del fotovoltaico guardi ancora con ottimismo al futuro” ha dichiarato Valerio Natalizia, Amministratore Generale e Direttore Generale di SMA Italia. “Sunny Boy Smart Energy è già da oggi lo strumento perfetto che permette di completare la realizzazione di SMA Smart Home, già iniziata dal Sunny Home Manager, il dispositivo di gestione intelligente dell’energia. Grazie alla combinazione di questi due elementi, possiamo oggi vivere in una casa intelligente, in cui si può ottenere non solo un’ulteriore ottimizzazione dell’autoconsumo, ma anche l’automatizzazione per l’avvio degli elettrodomestici e il controllo di tutti i flussi energetici. Un passo fondamentale per la rivoluzione energetica del futuro” ha concluso Natalizia.  

Print Friendly, PDF & Email