Martini a Light+Building con hd retina, la luce del pensiero

37

Milano, 4 febbraio 2014 – L’uomo, le sue attività e le sue esigenze sono da sempre il cuore pulsante della filosofia Martini, azienda italiana leader mondiale nell’illuminazione tecnica e architetturale: l’ultima espressione di questo modo di pensare e progettare la luce è HD Retina, la nuova rivoluzionaria tecnologia LED, che, dopo l’anteprima milanese, verrà presentata a Light+Building 2014.

HD Retina rappresenta il più recente e avanzato risultato di un filone di ricerca, che porta verso la costruzione di tecnologie ispirate alle caratteristiche della luce naturale diurna e in grado di riprodurne il contesto. Svariati studi dimostrano infatti come la qualità della luce abbia un’influenza diretta sull’uomo e sul suo metabolismo: da semplice strumento per “vedere le cose”, l’illuminazione diventa quindi elemento chiave per accrescere il benessere fisico e mentale delle persone. Proprio lo speciale legame tra l’uomo e la luce sarà il filo conduttore di riferimento dell’appuntamento di Francoforte, quest’anno dedicato alla tematica “Explore Technology for Life – the best energy is the energy that is not consumed”.

L’uomo e la sua “fisiologia” sono il vero cuore di HD Retina. L’idea di base è semplice, ma rivoluzionaria allo stesso tempo: il colore di un oggetto non è una sua caratteristica fisica, ma il risultato della percezione visiva della luce che lo illumina. Eppure, quando rievochiamo un oggetto nella memoria, questo sarà sempre associato a un solo e unico colore, che riconosciamo come familiare e percepiamo come il colore “reale” di quell’oggetto.

Questo è l’eccezionale risultato ottenuto da HD Retina: il nuovo LED, sviluppato a partire da un’idea di Giorgio Martini, vice presidente della società, è in grado di rendere i colori fedeli a quelli che la memoria associa agli oggetti, grazie a una tecnologia che permette alla sorgente di restituire le informazioni cromatiche racchiuse nella memoria umana.
HD Retina deriva da uno spettro rivoluzionario ad alta definizione, che satura, in modo equilibrato e nello stesso momento, sia i colori caldi che quelli freddi, permettendo inoltre al colore bianco di mantenere la propria naturalezza e assicurando una sensazione di massimo comfort visivo. HD Retina è così pensato per ricreare una luce naturale, il più possibile vicina a quella che l’occhio percepisce come ideale e piacevole, corrispondente alla luce dell’alba e del tramonto.

Numerosi sono gli ambiti di applicazione della nuova tecnologia: gli ultimi sviluppi hanno in particolare portato alla realizzazione di prototipi di proiettori per HD Retina, in particolare del modello Milo L, pensati specificatamente per l’impiego in ambito museale e per il settore retail. È, infatti, in questi due settori che è particolarmente sentita l’esigenza di illuminare tonalità di colori diverse, tutte insieme e con un’elevata qualità della resa cromatica. Le novità Martini, naturalmente, non finiscono qui: per scoprirle tutte, l’appuntamento è a Francoforte, dal 30 al 4 aprile 2014.

Print Friendly, PDF & Email