Con Unicredit garanzie da 160 milioni di euro per la costruzione di un’autostrada in Algeria

28

Udine, 5 maggio 2014 – UniCredit  e il general contractor  Rizzani De Eccher hanno siglato un’intesa per la strutturazione di garanzie internazionali dell’importo globale di 160 milioni di euro. Nel dettaglio si tratta di garanzie da rilasciare a fronte del contratto stipulato con la società pubblica algerina ANA – Agence nationale des Autoroutes  per l’esecuzione  dei lavori di costruzione dell’autostrada di DjenDjen (Algeria) da parte di un consorzio partecipato al 48% dall’azienda friulana.
Nell’ambito dell’accordo, SACE garantirà il 25% dell’importo totale delle due linee d’intervento.
L’appalto infrastrutturale da 1,65 miliardi  era stato assegnato lo scorso agosto dall’ente pubblico algerino  a un consorzio di imprese italo-algerino, guidato dalla Rizzani de Eccher.
Proprio in questi giorni sono quindi stati allestiti i primi cantieri per la costruzione dei 110 km di autostrada che uniranno il porto di Djendjenl al ramo autostradale interno Est-Ovest: un’opera a tre corsie per senso di marcia, con 54 viadotti e un tunnel a doppia canna, che si svilupperà in una zona collinare con conseguenti scavi e reinterri per circa 43 milioni di metri cubi . La durata dei lavori prevista è di 36 mesi.
Con questa commessa il portafoglio ordini della società di costruzioni con base a Udine salirà a 2,5 miliardi di euro, di cui oltre l’80% in corso di esecuzione nei 12 paesi esteri in cui opera il gruppo con i suoi 3800 dipendenti .
“L’operazione che andremo a supportare – dichiara Renzo Chervatin, Responsabile Area Udine di UniCredit – è la dimostrazione concreta della vitalità del sistema imprenditoriale del Nord Est e della capacità di competere con successo sul palcoscenico internazionale. L’intervento di UniCredit rientra nella più ampia strategia di sostegno alle imprese impegnate a cogliere le opportunità esistenti sui mercati e ad agganciare così il trend di ripresa”.
“Siamo lieti di essere ancora una volta a fianco di Rizzani de Eccher in un importante progetto estero e di confermare il nostro impegno per il settore delle infrastrutture– aggiunge Mario Bruni, Responsabile della Sede di Venezia di SACE – area Nord Est -. Nonostante il clima di incertezza, il Nord Africa continua a rappresentare un’area ad elevato potenziale per l’export italiano, per il quale prevediamo una crescita media annua del 6,3% nei prossimi 4 anni”.

Print Friendly, PDF & Email