TERNIENERGIA: avviato il programma di acquisto azioni proprie

17

TerniEnergia, società attiva nei settori dell’energia da fonti rinnovabili, dell’efficienza energetica e del waste management, quotata sul segmento Star di Borsa Italiana, comunica, ai sensi dell’art. 144-bis, comma 3, del Regolamento Consob n. 11971/1999 (“Regolamento Emittenti”), l’avvio di un programma di acquisto di azioni proprie ordinarie, per un numero massimo di 2.656.720, pari al 6% del capitale come risultante prima della delibera di Aumento di Capitale assunta in data 13 ottobre 2014 dall’Assemblea straordinaria, in conformità all’autorizzazione rilasciata dall’Assemblea ordinaria il 13 ottobre 2014.

Il programma consente alla Società di effettuare operazioni di investimento e costituzione di un magazzino titoli, direttamente o tramite intermediari, nel rispetto delle disposizioni vigenti. Inoltre può essere utilizzato per:

– dotarsi di un portafoglio costituito da azioni ordinarie TerniEnergia da utilizzare quale corrispettivo nell’ambito di eventuali operazioni di natura straordinaria, mediante scambio di partecipazioni ovvero come oggetto di conferimento, o per altri impieghi ritenuti di interesse strategico, finanziario, industriale e/o gestionale per la Società;

– offrire agli azionisti un ulteriore strumento di monetizzazione del proprio investimento;

– acquistare azioni proprie in un’ottica di investimento a medio e lungo termine;

– intervenire nel rispetto delle disposizioni vigenti direttamente o tramite intermediari per contenere movimenti anomali delle quotazioni o per regolarizzare l’andamento delle negoziazioni e dei corsi a fronte di momentanei fenomeni distorsivi legati a un eccesso di volatilità o a una scarsa liquidità degli scambi.

Le operazioni di acquisto non sono strumentali alla riduzione del capitale sociale mediante annullamento delle azioni proprie acquistate, né intenzionalmente finalizzate ad operazioni di delisting della Società.

Il corrispettivo unitario per l’acquisto delle azioni non può essere né superiore né inferiore del 10% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo nella seduta di Borsa precedente ogni singola operazione di acquisto. Dal punto di vista del corrispettivo per l’alienazione delle azioni proprie acquistate, il Consiglio di  Amministrazione avrà il potere discrezionale di determinare, di volta in volta, il prezzo e/o ogni ulteriore condizione, modalità e termine di impiego delle azioni proprie, avuto riguardo all’andamento dei prezzi delle azioni nel periodo precedente l’operazione ed al migliore interesse per la Società, in ogni caso con le modalità, i termini ed i requisiti conformi alla prassi di mercato ammessa ed in ossequio alle disposizioni regolamentari di volta in volta applicabili.

Per quanto riguarda il volume giornaliero delle operazioni relative al programma, gli acquisti non saranno superiori al 25% del volume medio giornaliero di azioni scambiate nei 20 giorni di negoziazione precedenti la data di ogni singolo acquisto.

La Società comunicherà al mercato e alle Autorità competenti, entro il secondo giorno della settimana di Borsa, i dettagli (in termini di numero di azioni acquistate, prezzo medio e controvalore complessivo) delle operazioni effettuate nel corso della settimana di Borsa precedente.

Alla data odierna la Società possiede n. 7.500 azioni proprie, pari a circa lo 0,02% del capitale sociale. Il programma di acquisto potrà essere realizzato, anche in più tranches, entro 18 mesi dalla data della delibera assembleare sopra citata.

L’autorizzazione alla disposizione delle azioni proprie acquistate di volta in volta e detenute in portafoglio è richiesta senza limiti temporali. Il Consiglio di Amministrazione potrà procedere al compimento delle operazioni autorizzate in una o più volte.

 

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Agnese Cecchini
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE e direttore editoriale del Gruppo Italia Energia.