NUOVE ACQUE ATTIVA UNA NUOVA CONDOTTA PER L’ACQUEDOTTO DI SAN MARCO IN LOCALITA’ CAMUCIA

Per la realizzazione della nuova infrastruttura al servizio dei 150 abitanti della zona, il gestore del servizio idrico ha investito oltre 90mila euro

157

Arezzo, 3 ottobre 2018 – Nuove Acque, il gestore del servizio idrico della provincia di Arezzo e parte della provincia di Siena, ha completato i lavori per l’estensione della rete idrica nella zona di San Marco, in località Camucia nel Comune di Cortona. I tecnici della società hanno interrato una nuova condotta di1km di lunghezza e del diametro di 90 mm, funzionale all’approvvigionamento di acqua potabile per circa i 150 abitanti della zona (60 utenze). Grazie a questo intervento, gli abitanti di San Marco potranno contare su una risorsa idrica di ancora maggiore qualità, proveniente in gran parte, circa l’80%, dall’invaso di Montedoglio e in parte residua da piccoli pozzi sparsi sul territorio.

Per la realizzazione dei lavori, iniziati a ottobre 2017, Nuove Acque ha investito circa 92.000 euro, collaborando con l’azienda Centria Reti Gas per la posa della condotta e gli opportuni adeguamenti nel sottosuolo urbano. Il territorio di Camucia può quindi oggi contare su una rete idrica che si estende per circa 70 km, in linea con i più moderni acquedotti urbani della Toscana con un numero di abitanti equivalente.

Con l’attivazione di questa importante infrastruttura, Nuove Acque prosegue il piano di investimenti per offrire un servizio ottimale 365 giorni all’anno anche alle località più piccole della Val di Chiana aretina, garantendo un approvvigionamento costante anche nei periodi più siccitosi tipici della stagione estiva. Senza dimenticare i vantaggi e i benefici per la popolazione in termini di qualità offerta, sia per le caratteristiche naturali che vanta l’acqua di Montedoglio sia per il trattamento a cui viene sottoposta presso l’impianto del Vallone prima di essere distribuita nelle case.

“L’intervento realizzato” – ha dichiarato Paolo Nannini, Presidente di Nuove Acque – “si inserisce in un più ampio piano di rinnovamento della filiera di distribuzione idrica nella zona che si concluderà nei primi mesi del 2019 quando sarà inaugurato il nuovo impianto di potabilizzazione locale, grazie al quale sarà possibile garantire a tutto il Comune di Cortona l’acqua proveniente dal grande invaso tiberino. Montedoglio è una risorsa e un patrimonio del territorio. Ci impegniamo anche con investimenti importanti per gestirlo come tale e non come un bacino da sfruttare: per questo motivo ogni nostro sforzo per dare al territorio infrastrutture moderne, che sia una semplice e invisibile condotta o un impianto di potabilizzazione di centinaia di metri quadrati, è motivato dalla convinzione di dover dare un ottimo servizio nel pieno rispetto dell’ecosistema che ci circonda”.

“Siamo molto soddisfatti del lavoro che sta svolgendo Nuove Acque, in particolare per l’intervento su San Marco, visto che è un lavoro che attendevamo da tempo e quindi la soddisfazione è doppia” – ha dichiarato il sindaco di Cortona, Francesca Basanieri. “Il nostro territorio è grande e impegnativo e spesso ci siamo trovati a far fronte ad impianti vecchi e dispersivi. E’ quindi fondamentale l’appuntamento con il 2019 e l’apertura del nuovo impianto di potabilizzazione che fornirà un servizio fondamentale in grado di gestire al meglio le risorse idriche”.

Print Friendly, PDF & Email