La nuova soluzione Smart Store Monitoring di Software AG migliora notevolmente le performance nel mercato retail

12

Milano, 20 gennaio 2016 – Software AG (Frankfurt TecDAX: SOW) presenta Smart Store Monitoring, soluzione pensata e sviluppata per la Digital Business Platform. Smart Store Monitoring fornisce ai retailer funzionalità di analisi in tempo reale e predittive dei loro punti vendita, grazie alla possibilità di accedere, monitorare e analizzare grandi volumi di dati in streaming provenienti da sensori in-store e dalle applicazioni. I retailer possono ora disporre di indicazioni concrete e immediate sulle performance delle loro promozioni, sfruttando pienamente il valore dell’Internet of Things.

Oliver Guy, Retail Industry Director di Software AG, ha dichiarato: “Queste insight in tempo reale sono in grado di suggerire a un retail manager di ridistribuire il proprio personale e collocarlo nelle aree cruciali del negozio, quelle in cui c’è un maggiore afflusso, in modo da poter soddisfare meglio i consumatori, o di persuadere i marketing manager a ridefinire rapidamente le promozioni al fine di rispondere meglio alle esigenze dei diversi target di consumatori in base alla location”.

Secondo un recente report di benchmarking realizzato da Retail Systems Research (RSR) e sottoscritto da Software AG, i retailer sono favorevoli al connettersi con i clienti attraverso dispositivi intelligenti, in quanto si tratta di un’opportunità per offrire nuovi servizi basandosi su dati, generati dai dispositivi IoT, relativi ai comportamenti dei consumatori. Secondo loro, le attività che si svolgono all’interno del punto vendita e il coinvolgimento del cliente, sono due dei cinque ambiti che trarranno maggior beneficio dall’IoT (41% e 36% rispettivamente).

Oliver Guy ha osservato: “Il ruolo del negozio sta cambiando: da mero punto di transazione a hub multi canale al centro di tutte le attività di vendita. Inoltre, i retailer sono chiamati ad offrire una esperienza di shopping continuativa e sempre migliore al fine di rimanere competitivi. Per trarre vantaggio da questo cambiamento del concetto di punto vendita e dalle aspettative sempre più alte degli acquirenti, i responsabili dei punti vendita devono essere in grado di tracciare, monitorare, analizzare e ottimizzare in tempo reale tutte le attività in-store”.

I retailer percepiscono con ottimismo il valore dello IoT all’interno del negozio, con la consapevolezza che questo nuovo approccio è necessario per poter raccogliere i dati, analizzarli e attuare le azioni necessarie. Tuttavia, i retailer presi in esame dal report di RSR hanno evidenziato tre barriere tecnologiche legate ai progetti di IoT: la raccolta di dati provenienti da fonti diverse; l’identificazione della migliore risposta per specifici eventi di dati o aspettative e la gestione in tempo reale della grande quantità di dati provenienti da fonti diverse.

 

 

Al fine di superare questo tipo di criticità, la Digital Business Platform di Software AG consente di integrare le tecnologie chiave per abilitare lo Smart Store Monitoring. In particolare, con questa soluzione è possibile:

  • Connettersi a qualsiasi fonte di dati abilitata all’IoT, inclusi sensori e feed all’interno del negozio, modelli predittivi, gestione in-store del magazzino, punto di servizio, dati esterni o qualsiasi altro feed.

 

  • Visualizzare in tempo reale insight relative a ciò che sta accadendo all’interno del negozio – funzionalità accessibile sia dallo staff presente nel punto vendita che dal personale in sede.

 

  • Adattare in automatico e in real-time le attività promozionali in-store, inclusa la segnaletica, in base alla risposta dei consumatori.
  • Integrare modelli predittivi per avviare azioni come la disposizione di personale aggiuntivo o il rifornimento degli scaffali nel momento giusto.
  • Utilizzare strumenti di in-memory data management e di analisi in tempo reale in grado di garantire che le informazioni siano prontamente accessibili e fruibili.
  • Disporre di strumenti di gestione della connettività e dei processi per garantire che i processi all’interno del negozio vengano gestiti, e automatizzati dove opportuno, per ottimizzare i processi multi-canale.

Oliver Guy ha aggiunto: “Grazie alla soluzione Smart Store Monitoring, i retailer hanno le capacità necessarie per tracciare e agire su tutti i sensori e i feed di dati all’interno di un negozio – dai dati relativi al Point Of Sale ai sensori degli scaffali – trasformando l’IoT in realtà nel mondo retail”.

La Digital Business Platform di Software AG risolve le sfide legate ai dati, all’infrastruttura e alle competenze cui si trovano a dover far fronte i retailer. Mettendo insieme dati esistenti, in tempo reale, tutti i principali stakeholders del mondo retail sono in grado di prevedere le criticità e le opportunità all’interno della propria azienda. I merchandiser e coloro che si occupano della pianificazione delle attività promozionali possono accedere alle informazioni provenienti dai sensori del negozio e dalle applicazioni in-store, che forniscono loro indicazioni immediate sulle performance di promozioni e campagne.

Come ha costatato il RSR, i retailer considerano l’accuratezza dell’inventario (49%) e la visibilità delle scorte a livello di sistema (40%) come due delle tre principali opportunità dell’IoT. Grazie alla Digital Business Platform, i sales manager e il personale all’interno dei punti vendita possono ricevere in tempi brevi informazioni rilevanti e dettagliate sullo storico di acquisto dei clienti, sulla merce presente nel negozio, sull’inventario e sulle spedizioni dei prodotti.

Print Friendly, PDF & Email