Eolico offshore, Siemens aumenta la potenza delle turbine direct drive

42

30 marzo 2015 – Tecnologia affidabile: è questa la parola chiave per Siemens per ridurre i costi di produzione di energia eolica offhsore. Fiore all’occhiello della tecnologia Siemens in ambito offshore è la turbina eolica SWT-6,0-154, che ha già stabilito nuovi standard nel design delle turbine gearless. Ma Siemens, quale leader di mercato in ambito offhsore, si è superata ancora una volta: con il perfezionamento del generatore, che ora raggiunge 7 megawatt (MW) di potenza, la nuova turbina Siemens SWT-7,0-154 fornisce ora quasi il 10% in più di energia rispetto alla precedente, sempre nelle stesse condizioni di vento in mare aperto e pur mantenendo la stessa comprovata affidabilità. Gli ingegneri Siemens hanno infatti migliorato soltanto quei componenti della turbina necessari ad aumentarne la potenza elettrica. Il nuovo modello entrerà in produzione entro il 2017.

L’elevato rendimento della nuova turbina è garantito da magneti permanenti e da segmenti del generatore più potenti. Anche il convertitore e il trasformatore sono stati i reingegnerizzati, sempre in un’ottica di aumento della potenza elettrica. Tutti gli altri componenti sono rimasti invariati perché già perfettamente collaudati e testati sulla turbina eolica da 6 MW. In questo modo Siemens è in grado di assicurare ai propri clienti una tecnologia già sperimentata e, allo stesso tempo, un significativo aumento della produzione di energia. La turbina eolica da 6 MW continuerà ad essere disponibile sul mercato, seguendo da vicino i perfezionamenti previsti per la nuova piattaforma di turbine eoliche Siemens D7.

La nuova turbina eolica Siemens SWT-7,0-154 è stata presentata a Copenhagen, alla EWEA Offshore 2015. Il nuovo modello rappresenta un ulteriore passo avanti per Siemens verso la riduzione dei costi legati alla produzione di energia elettrica offshore. “La nuova turbina eolica è un investimento garantito e affidabile, proprio come le nostre comprovate piattaforme di prodotto G4 e D6”, ha osservato Michael Hannibal, CEO Offshore della Divisione Wind Power and Renewables di Siemens.

“Allo stesso tempo, la nuova turbina risponde anche alle esigenze del mercato di ottenere una maggiore resa energetica a costi e oneri ridotti”.

Innovare per ridurre i costi: è questo l’obiettivo della nuova turbina e delle soluzioni di connessione alla rete di Siemens. La progettazione strutturale della turbina – che ha una durata di 25 anni – unita all’incrementata potenza della nuova turbina, generano notevoli benefici sui costi dell’energia. Anche in termini di trasmissione, Siemens persegue lo stesso obiettivo, attraverso la propria tecnologia di trasmissione di energia distribuita che garantisce il collegamento alla rete delle turbine eoliche offshore, senza la necessità di sottostazioni offshore in corrente alternata (HVAC). La piattaforma tradizionale può essere sostituita dal nuovo Siemens Grid Access Solution in tecnologia-CA che agisce come una piattaforma di trasmissione distribuita ma può essere montata sia sullo stesso basamento della turbina si singolarmente. Questa soluzione eco-compatibile garantisce sensibili riduzioni in dimensione, peso e costi e, allo stesso tempo, sostiene le esigenze di flessibilità del cliente.

Print Friendly, PDF & Email