Assomineraria. L’eccellenza della filiera estrattiva italiana a Teheran

28

9 febbraio 2016 – Le imprese d’eccellenza dell’industria estrattiva italiana – rappresentate dal Settore Beni e Servizi di Assomineraria – sono state invitate a Teheran per approfondire e pianificare nuove iniziative di collaborazione con il Paese a seguito dell’apertura del mercato iraniano.

Assomineraria e Sipiem – la più importante associazione iraniana di imprese manifatturiere della filiera beni e servizi per l’industria Oil&Gas – hanno firmato oggi un accordo per promuovere e sviluppare forme di collaborazione tra le imprese rappresentate, con l’obiettivo di avviare progetti d’investimento nel settore del petrolio e del gas in Iran.

La firma è avvenuta in occasione della Missione Imprenditoriale a Teheran organizzata dall’8 al 10 febbraio da Confindustria, insieme ad Assomineraria, ICE e ANCE e guidata dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e dal Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Maurizio Martina.

Questa iniziativa è il riconoscimento della peculiarità della filiera dell’Oil&Gas del nostro Paese nel campo dell’innovazione tecnologica, che si collega alla prossima apertura a Kish Island, nel Golfo Persico, di un centro di ricerche avanzate in grado di promuovere sinergie tra i due Paesi fornendo alle imprese soluzioni utili a sviluppare investimenti e partnership.

Il Settore Beni e Servizi di Assomineraria è espressione di punta dell’industria nazionale dell’Oil&Gas, che conta su centinaia di imprese presenti sul mercato internazionale con livelli di fatturato intorno ai 20 miliardi di euro.

Print Friendly, PDF & Email