ABB partner di Vestas per l’elettrificazione delle comunità isolate dell’Africa

19

Questo nuovo accordo di collaborazione unisce la generazione ibrida a basso costo di eolico/diesel e l’affidabilità dei sistemi per le microreti ABB

Zurigo, Svizzera, 20 ottobre 2014 – ABB, Gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione e Vestas, primaria azienda globale della generazione eolica, hanno firmato oggi un accordo di collaborazione per impiegare le rispettive tecnologie al fine di consentire alle comunità rurali dei paesi emergenti di accedere a energia pulita e a buon mercato.  

Le due aziende forniranno congiuntamente tecnologie per l’energia e soluzioni per l’integrazione di sistemi per le comunità isolate dalla rete o dotate di microreti. Ai sensi dell’accordo, le turbine eoliche riammordernate di Vestas saranno completate con le soluzioni di stabilizzazione dell’energia per microreti ABB volte a creare sistemi ibridi di generazione che opereranno in aree remote dotate di infrastrutture limitate. Il progetto fa parte dell’iniziativa Wind for Prosperity di Vestas, basata su un modello di business commerciale ideato per portare alle popolazioni rurali dei Paesi in via di sviluppo sistemi per la generazione di energia da fonte eolica che siano affidabili, convenienti e stabili.  L’accordo di collaborazione è stato annunciato a Copenhagen durante il Global Green Growth Forum (3GF), un evento promosso dal governo danese.

“Siamo orgogliosi di fare parte del programma di sviluppo Wind for Prosperity,” ha commentato  Claudio Facchin, responsabile della divisione Power Systems di ABB. “Siamo impegnati ad aiutare le comunità remote a usufruire di energia eolica pulita e affidabile. La tecnologia consolidata per le microreti di ABB incrementerà l’utilizzo di energie rinnovabili riducendo al contempo i costi per l’acquisto di combustibili fossili e assicurando qualità dell’energia secondo gli standard delle utility”

ABB è leader tecnologico nel settore delle soluzioni per microreti con oltre ottanta referenze in tutto il mondo e fornisce l’accesso alla rete a comunità isolate, riducendo così il consumo di combustibili fossili e consentendo al contempo l’integrazione di energie rinnovabili con conseguente riduzione dell’impatto ambientale.

Il centro di ricerca e sviluppo per l’integrazione delle energie rinnovabili nelle reti e microreti è situato in Italia, nella sede ABB di Genova. Un team dedicato sviluppa soluzioni innovative, sistemistiche e di automazione, con un forte orientamento ai temi dell’ottimizzazione e della previsione della generazione e del carico, al fine di garantire microreti affidabili ed efficienti che garantiscano ai clienti di ABB il miglior ritorno sull’investimento.

Wind for Prosperity rappresenta un’opportunità per le aziende, i governi e gli investitori per migliorare il tenore di vita delle comunità e offrire possibilità di investimenti privati profittevoli. L’iniziativa si focalizzerà inizialmente sull’area rurale del Kenya, dove sono state identificate quali potenziali zone di intervento tredici comunità che ospitano oltre 200.000 abitanti. La pianificazione viene coordinata con l’ausilio del Ministero Keniota per l’energia, l’azienda Kenya Power and Light e altre agenzie governative. Si stima che la fornitura di energia sia significativamente meno costosa rispetto all’attuale produzione basata esclusivamente su combustibile fossile.

“La collaborazione Vestas-ABB per Wind for Prosperity rappresenta un grande passo avanti nella effettiva implementazione di questi progetti,” ha commentato Morten Albæk, vicepresidente del gruppo Vestas. “L’accordo che rendiamo pubblico oggi combina l’esperienza tecnologica di entrambe le aziende per realizzare i sistemi ibridi di generazione di energia eolico/diesel per reti isolate o microreti che prevediamo applicabili nel quadro di Wind for Prosperity.”

Oltre all’Africa, i partner di Wind for Prosperity stanno esplorando progetti potenziali in altre aree geografiche le cui necessità sono simili. Il piano prevede l’istallazione di sistemi di generazione ibrida in 100 comunità per raggiungere almeno un milione di abitanti nell’arco dei prossimi anni.

La microrete di ABB è una piccola rete autosufficiente che fornisce energia stabile, secondo i livelli qualitativi delle utility, ad entità autonome come i comuni, le comunità e gli utenti privati (edifici, residence, case), campus universitari, basi militari, siti minerari o industriali.  

Print Friendly, PDF & Email