AMBIENTE/AUTO ELETTRICA Ministero Trasporti autorizza apertura stazione di ricarica A1- barriera Roma Sud

21

Pietro Giordano, presidente Adiconsum:

Ora Autostrade per l’Italia apra al più presto 
la stazione di ricarica veloce per auto elettriche.

Si pubblichi in G.U. l’aggiornamento del PNIRE necessario per velocizzare l’apertura
di centinaia di stazioni di ricarica veloci nelle stazioni di servizio.

Le proposte di Adiconsum per lo sviluppo dell’E-mobility

Adiconsum invita i consumatori a scrivere sulla pagina facebook “Consumatori di auto elettriche”
per condividere/confrontare informazioni ed esperienze

 Roma, 8 febbraio 2016 – È finalmente  arrivata la firma del Ministero dei Trasporti che autorizza l’apertura della stazione di ricarica per le auto elettriche sulla A1-Diramazione Roma Sud, presso le Aree di Servizio Frascati Est ed Ovest. La stazione di ricarica era pronta da tempo, ma non operativa, proprio per mancanza dell’autorizzazione, come ci aveva comunicato Autostrade per l’Italia, a seguito di nostra esplicita richiesta.

Ora che l’autorizzazione c’è – commenta Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum –  la “palla” passa ad Autostrade per l’Italia, a cui chiediamo di provvedere al più presto per fornire un servizio utile agli  automobilisti possessori di un’auto elettrica. Quello dell’E-mobility, come evidenziato non solo dai sondaggi tra i consumatori, ma anche dalla presentazione di tanti modelli nelle versioni elettriche/ibride nei recenti Saloni di automobili – dichiara Giordano – non è più un mercato di nicchia, ma è già una realtà e lo sarà sempre di più nel prossimo futuro.

È arrivato però il momento nel nostro Paese – prosegue Giordano – di uscire dalla logica della ricarica sperimentale e dotare il Paese di una vera rete di ricarica veloce che abbatta il timore di scarsa autonomia di percorrenza, equiparando i diritti degli automobilisti di veicoli elettrici a tutti gli altri:

1.      cominciando col posizionare le piazzole di ricarica veloce nelle stazioni di servizio presenti sulla rete stradale e autostradale garantendo così il trasporto elettrico non più solo in città, ma sulla rete viaria nazionale

2.      facendo diventare operativo, con l’approvazione del Governo, l’aggiornamento del  Piano Nazionale delle ricariche elettriche (PNIRE) approvato recentemente dal Cipe per garantire tantissime colonnine di  ricarica veloci/fast in aggiunta a quelle a ricarica lenta

3.      promuovendo l’installazione di punti di ricarica “veloce” nelle stazioni di rifornimento dei carburanti tradizionali

4.     prevedendo la presenza dei consumatori (rappresentati dalle loro Associazioni) negli organismi istituzionali preposti all’E-mobility.

Adiconsum ha aperto la pagina facebook “Consumatori di auto elettriche” per informarsi, approfondire, confrontare le proprie esperienze e formulare proposte.

 
Print Friendly, PDF & Email