Le ferrovie austriache avranno il treno a idrogeno

Dopo la Germania anche Vienna utilizzerà gli innovativi vettori dell’Alstom

116
treno idrogeno
Coradia ilint2018

Il 14 settembre scorso è partito il primo treno a idrogeno dalla capitale austriaca, entrato a far parte della flotta di Obb, le ferrovie della repubblica. Per tre mesi affronterà gli impegnativi tracciati su rotaia nel paese alpino. Le ferrovie austriache valuteranno i nuovi treni sostituendo le vecchie motrici a gasolio.

Il precedente treno a idrogeno

Tra il 2018 e il 2020 il Coradia ilint ha effettuato con successo il trasporto passeggeri nella Bassa Sassonia, porzione settentrionale della repubblica federale, con l’uso di un treno a idrogeno. Il positivo riscontro ha convinto Berlino all’acquisto di 14 treni a far data dal 2022.

Le caratteristiche tecniche

Il Coradia ilint è il primo treno passeggeri al mondo che si muove grazie ad una cella a combustibile a idrogeno, che genera energia elettrica per la propulsione. Questo treno emette solo vapore e acqua ed è silenzioso. È caratterizzato da molteplici innovazioni: conversione di energia pulita, stoccaggio flessibile dell’energia nelle batterie e gestione intelligente della forza motrice e dell’energia disponibile. È progettato specificamente per l’uso su linee non elettrificate.

Jorg Nikutta, ad di Alstom in Austria e Germania, spiega i vantaggi del Coradia ilint: “Con il servizio passeggeri nelle tratte di Öbb, il nostro innovativo treno Coradia ilint ha raggiunto un ulteriore traguardo. La tecnologia a emissioni zero del treno offre un’alternativa ai treni diesel rispettosa dell’ambiente, in particolare sulle linee non elettrificate. Sono particolarmente lieto che Öbb, un partner consolidato e di lunga tradizione nel mercato europeo della mobilità, sostenga la nostra tecnologia e i suoi vantaggi”. Andras Mattha, ad di Obb-holding ag, sottolinea l’approccio innovativo e sostenibile di tale scelta: “Riteniamo di essere pionieri nella tecnologia dell’idrogeno su rotaia. Siamo la più grande azienda a impatto ambientale in Austria e stiamo progettando la mobilità del futuro con alternative tecnologiche sostenibili”.

Leggi anche :

Treni a idrogeno, posata la prima pietra per la costruzione della stazione di rifornimento”

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.