A2A

Sviluppare soluzioni innovative a supporto della transizione ecologica del Paese. È questo l’obiettivo dell’accordo di partnership sottoscritto il 9 febbraio tra Gruppo A2A Life company e il politecnico di Milano per un valore complessivo di 8 milioni di euro e una durata di cinque anni.

L’accordo è stato firmato dal rettore del politecnico Ferruccio Resta e da Renato Mazzoncini, amministratore delegato di A2A, alla presenza del presidente di A2A Marco Patuano, del sindaco di Milano Giuseppe Sala e del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

A2A e politecnico di Milano per la transizione ecologica

Si punterà ad iniziative di innovazione, ricerca e formazione nel settore energy & utility, in particolare tramite l’istituzione di un Joint research center dove verranno implementati progetti di sperimentazione multidisciplinari su temi specifici come la mobilità sostenibile, lo sviluppo delle energie rinnovabili e dell’idrogeno, il riciclo delle batterie, lo studio di nuove tecnologie per il trattamento dei rifiuti e il recupero di materia ed energia.

Il Centro fa parte del progetto Innovation district che il politecnico di Milano sta sviluppando presso l’ex parco dei Gasometri nell’area di Bovisa e a cui A2A prenderà parte con investimento complessivo di 3 milioni di euro.

Fontana (Regione Lombardia): “Distretto di innovazione”

Per il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, si tratta di un “impegno coerente con l’utilizzo delle risorse del Pnrr e che oggi con il Jrc si arricchisce di un ulteriore tassello nel campo della innovazione, ricerca e formazione nel settore energy e utility. Un distretto, che a regime, ospiterà aziende, startup e nuovi spazi dedicati all’innovazione, oltre ad attività specifiche che punteranno a favorire il trasferimento tecnologico, che ha visto un impegno di 25 milioni da parte di Regione”, si legge nella nota stampa.

Sindaco Sala: “Milano terreno di ricerca”

“Milano continua a offrire il terreno adatto in cui sperimentare, fare innovazione e ricerca ad alto livello. La partnership tra politecnico e A2A trova nella nostra città il giusto sostegno, l’attenzione e la collaborazione indispensabili per portare a compimento il percorso di trasformazione ambientale e tecnologica che il nostro Paese ha avviato”, ha affermato nella nota il sindaco di Milano, Giuseppe Sala.

Il distretto dei Gasometri rappresenta un ecosistema ad alta rilevanza per l’innovazione e lo sviluppo della città di Milano che ospiterà aziende, startup e nuovi spazi dedicati all’innovazione, oltre ad attività specifiche che punteranno a favorire il trasferimento tecnologico.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.