Anche una meta turistica tanto amata come l’Isola di Pasqua è diventata un ricettacolo di plastiche e microplastiche. Il corto cinematografico M(o)ai più plastica, di Dario Carotenuto e Dario Catania, mostra agli spettatori quello che è un danno enorme per l’ecosistema marino. Sarà uno dei corti, film e documentari proiettati durante la rassegna cinematografica di respiro internazionale Aqua Film Festival, nata per sensibilizzare sull’importanza e la bellezza dell’elemento acqua.

Giunto alla quinta edizione, il Festival, di cui Canale Energia è media partner, si svolgerà online gratuitamente dal 25 al 27 marzo sulla piattaforma MyMovies.it. per via delle restrizioni precauzionali per la pandemia di Covid-19. È organizzato dall’associazione culturale no profit Universi Aqua.

Leggi anche La 5° edizione dell’Aqua film festival torna a marzo 2021

L’Aqua Film Festival

Come detto, il Festival raccoglie produzioni cinematografiche che valorizzano la bellezza, ma anche la potenza, dell’elemento acqua. I corti sono suddivisi in due sezioni in base alla durata: Corti fino a 25 minuti e Cortini fino a 3. La ricca proposta di cortometraggi comprende il video musicale di Lezioni di pianura realizzato da Matteo Bellizzi per accompagnare gli spettatori in un viaggio acquatico nella grandezza ingegneristica del Canale Cavour nel vercellese. Novità di quest’anno il premio speciale Enit Aqua & Turismo, istituito dal nuovo partner Agenzia nazionale del turismo, rivolto al miglior corto sul tema del turismo sostenibile. E il premio Teatro & Sostenibilità, promosso insieme al Teatro di Roma, che propone la lettura di poesie sul tema della sostenibilità da parte di attori famosi.

Confermata le sezioni Fratello Mare, Amico Fiume, Caro Lago, fuori concorso, riservata a corti e cortini realizzati con smartphone che denunciano episodi di inquinamento di mare, fiumi o laghi. E Aqua & Student durante la quale saranno proiettati cortini degli studenti della scuola primaria Mazzini dell’istituto comprensivo Via Volsinio di Roma.

Le menzioni speciali

Numerose le menzioni speciali. Aqua & Ambiente sarà riservata al miglior documentario, che riceverà il premio dello sponsor PromoTurismoFVG, ente regionale di promozione turistica del Friuli Venezia Giulia. Tra i documenti anche La Grande Onda di Angelo Vassallo, diretto da Giuseppe Falagario, che sensibilizza sulla tutela del mare e racconta la realizzazione dell’omonima opera dedicata al sindaco-pescatore di Acciaroli, assassinato nel 2010. Poi la menzione AquaGranda che sarà assegnata alla produzione cinematografica che meglio affronterà il tema delle inondazioni nelle città d’arte, come Venezia. Infine le menzioni Aqua & Isola, Aqua & Animation, Aqua & Thriller, Aqua & Music, Aqua & Arch, Aqua & Social(e).

Direttore artistico e giuria

Eleonora Vallone, tra le altre cose autrice, attrice di cinema, televisione e teatro, giornalista e fondatrice del Festival, si conferma direttore artistico. A comporre la giuria il presidente Gianni Quaranta, regista, scenografo, costumista e designer premio oscar, insieme a Francesco Mariotti, Rita Dalla Chiesa, Jonis Bascir, Carlotta Calori, Carlotta Bolognini, Massimo Terranova, Roberto Leoni, Valeria Milillo e Laura Bortolozzi.

Gli amici del Festival

Tantissimi i patrocini, tra cui Unesco e Unicef Italia, i partner, come Ancim, i technical e media partner oltre ai sostenitori. Da sottolineare il gemellaggio con il Festival dei diritti femminili & cinema, diretto da Mario Serenellini. Nella seconda edizione, svoltasi lo scorso dicembre a Parigi, Aff ha portato due corti premiati nelle precedenti edizioni: Grands Vents di Nicolas Bellaïche e Rèsce la lune di Giulia di Battista.

Leggi anche I mille volti dell’acqua al festival cinematografico internazionale

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.