Le persone non si accorgono di come l’inquinamento di fiumi, laghi e mari è diventato sproporzionato”. Così Eleonora Vallone, ideatrice e direttrice artistica dell’Aqua Film Festival, di cui Canale Energia è media partner, ha introdotto i lavori della conferenza stampa di presentazione della quarta edizione. “L’acqua è sia una risorsa da difendere che un concetto, un messaggio, di libertà e arte”, ha proseguito la direttrice dell’iniziativa che si svolgerà dall’11 al 13 aprile 2019 alla Casa del Cinema di Roma. Saranno proiettati e premiati i corti (di 25 minuti) e i cortini (di 3 minuti) che hanno trattato il tema dell’acqua da diverse prospettive: inquinamento dei fondali o della superficie, scarsità della risorsa, imprevedibilità della natura, acqua come memoria e sede di tesori (nel Lago di Bracciano è stata recuperata l’imbarcazione più antica del Mar Mediterraneo di 8.000 anni).

L’Aqua Film Festival ha selezionato i vincitori tra 200 girati arrivati da tutto il mondo: Iran, Venezuela, Spagna, Irlanda, Svizzera, Nepal, Cile, Perù, Colombia, Russia e Sudafrica.

Le categorie di premi sono cinque. Il principale è Premio Sorella Aqua che riconosce il lavoro fatto su regia, fotografia e storia. Ci sono poi Premio Aqua e ambiente, Aqua Animation, Aqua isola (promosso e conferito dall’Ancim), Aqua student (rivolto ai giovani studenti che hanno partecipato usando lo smartphone) e Aqua Thriller (storie girate in mare e ispirate a pellicole famose, come Psyco di Alfred Hitchcock). Fuori gara il riconoscimento Fratello mare, amico mare e caro fiume per i reportage di denuncia.

Rientra in quest’ultima categoria il reportage girato da Dario Vassallo, fratello del sindaco “pescatore” Angelo Vassallo, cui Rai 1 ha dedicato una fiction, sul “lavoro che portiamo avanti da oltre 8 anni e mezzo”, ha spiegato in sede d’evento. Il girato racconta le “attività promosse nel Cilento dai pescatori che non sono solo predatori, ma anche coltivatori del mare” ed “è anche un modo per fare un passo in avanti e capire da chi è stato assassinato”.

Un corto, infine, riceverà una menzione speciale dall’associazione Medicinema, che si è occupata di proiettare questi “filmati-terapie” alle persone ricoverate presso due istituti di Milano e Roma.

Di seguito la video intervista a Eloeonora Vallone.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo anche di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.