brezza marina studio
Foto di Free-Photos da Pixabay

Uno studio dell’università di Strathclyde e dell’Osservatorio Midi-Pirenei (Cnrs-università di Tolosa) ha scoperto che ogni anno centinaia di migliaia di tonnellate di microplastiche potrebbero essere trasportate sulla terraferma dalla brezza marina.

Lo studio analizza le microplastiche in Aquitania

Lo studio ha analizzato gli spruzzi del mare sulla spiaggia di Mimizan in Aquitania, sulla costa atlantica sud-occidentale della Francia.

Microplastiche fino a 5 micrometri nella brezza

Gli studiosi hanno trovato frammenti di plastica da 5 a 140 micrometri nell’aria. Ciò suggerisce che questi frammenti siano espulsi dal mare tramite bolle. La nebulosa di gocce d’acqua marina generata dal surf ha prodotto il più alto numero di particelle di plastica: 19  per metro cubo di aria.

Microplastiche ed “espulsione delle bolle”

I risultati dello studio, pubblicati sulla rivista PLoS one, mostrano che le microplastiche nell’oceano potrebbero essere trasferite nell’aria attraverso il processo di “espulsione delle bolle” e “azione delle onde”, ad esempio attraverso forti venti o mari turbolenti.

Microplastiche espulse dal mare nella brezza

“L’espulsione delle bolle di particelle è un fenomeno ben noto”, ha spiegato Steve Allen, uno dei ricercatori dello studio. Ora abbiamo dimostrato che anche la microplastica viene espulsa dal mare. Fino ad oggi, gli oceani non sono stati considerati come una fonte di microplastica atmosferica”.

Studi precedenti sulle microplastiche

Già precedenti studi avevano dimostrato la possibilità delle microplastiche di essere trasportate dal vento per lunghe distanze. Tra questi anche una ricerca dei ricercatori di quest’ultimo studio. Gli studiosi avevano dimostrato l’inquinamento da microplastiche in una remota regione dei Pirenei.

Nel 2018 prodotte nel mondo 359 mln di ton di plastica

Secondo i dati delle industrie della plastica, nel 2018 sono state prodotte in tutto il mondo circa 359 milioni di tonnellate di plastica con alcune stime che suggeriscono che ogni anno circa il 10% di tutta la plastica prodotta viene persa nel mare.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.