rifiuti

Ieri 1° dicembre firmato il nuovo Accordo di programma tra Conai, Regione e Anci Puglia, lAgenzia territoriale della Regione Puglia (Ager).

Obiettivo dell’accordo: arrivare ad avere una gestione corretta dei rifiuti di imballaggio nella regione, potenziandone lo sviluppo per aumentare i quantitativi di riciclo di questo tipo di imballaggio in tutta la Regione.

Hanno firmato l’accordo presso la sede della Regione Puglia di Bari: il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il presidente Conai Luca Ruini, l’assessore regionale all’ambiente Anna Grazia Maraschio, il presidente di Anci Puglia Domenico Vitto, il presidente Ager Fiorenza Pascazio insieme al direttore generale Ager Gianfranco Grandaliano e il delegato nazionale di Anci all’energia e ai rifiuti Carlo Salvemini.

La costituzione di un gruppo di lavoro permanente

Regione Puglia, Ager e Anci Puglia costituiranno un tavolo permanente che avrà lo scopo di sviluppare progetti infrastrutturali da candidare al finanziamento attraverso i fondi del Pnrr destinati alla Puglia. In questo modo la Regione potrà avere nuovi impianti e infrastrutture per la raccolta dei rifiuti.

Un sistema di tracciabilità dei rifiuti

L’accordo ha tra le sue finalità anche quella di implementare un sistema di tracciabilità dei rifiuti, Conai infatti, metterà a disposizione di Ager, il Sir, Sistema informativo rifiuti, ovvero una piattaforma organizzativa per entrare in possesso, elaborare e infine monitorare dati sulla raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Il Sir, sistema estremamente preciso, può tracciare ogni rifiuto dalla raccolta al luogo in cui viene trattato per essere riciclato o recuperato.
In questo modo la Puglia potrà allinearsi alle direttive europee che richiedono il tracciamento dei rifiuti e la compilazione del Registro elettronico nazionale.

Il ruolo di Conai

Inizialmente Conai supporterà anche l’Osservatorio regionale dei rifiuti, successivamente, il Sir sarà gestito in autonomia dalla Regione e dall’Ager. Conai supporterà anche tecnicamente la Regione con delle campagne informative per i cittadini finalizzate a migliorare la raccolta differenziata. Per sensibilizzare ulteriormente i cittadini, verranno realizzate anche delle campagne merceologiche da effettuare sul rifiuto residuo non riciclabile.

“L’Accordo ha lo scopo di mettere a disposizione della Regione Puglia e di Ager le competente che Conai ha sviluppato negli ultimi anni per incrementare la raccolta differenziata e l’avvio a riciclo degli imballaggi, e avvicinarsi più velocemente ai risultati di molte Regioni del Settentrione”, ha dichiarato il presidente Conai, Luca Ruini

Il ruolo della Regione

Invece, la Regione si occuperà di sviluppare sistemi di raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio secondo criteri di efficienza ed economicità. Saranno costituiti dei tavoli tecnici e organizzate giornate formative sulla normativa di settore dedicate agli enti pubblici.
“L’accordo tra Conai e Regione Puglia darà un forte impulso al completamento dell’infrastruttura necessaria alla chiusura del ciclo dei rifiuti e porterà al miglioramento della qualità della raccolta differenziata, anche con l’utilizzo dei fondi del Pnrr. Con l’impegno dei firmatari dell’accordo verrà garantito un supporto agli enti locali per meglio rispondere alle opportunità offerte dal Pnrr con impatti positivi sul territorio e sui cittadini che beneficeranno di un sistema di raccolta efficiente ed efficace”, ha detto l’assessore regionale all’ambiente Anna Grazia Maraschio.

I compiti di Ager

Fra i compiti di Ager ci sarà quello di definire un percorso per fare in modo che i residui di selezione della raccolta differenziata urbana abbiano come destinazione gli impianti regionali.
“L’accordo costituisce l’avvio di nuovo percorso di collaborazione tra Ager-Comuni, Regione Puglia e Conai non limitato all’attività di comunicazione e sensibilizzazione per la raccolta differenziata”, ha sottolineato il direttore Ager Gianfranco Grandaliano. “Infatti, continua, prevede strumenti di miglioramento per la tracciabilità dei flussi dei rifiuti da raccolta differenziata che consentiranno la verifica del raggiungimento degli obiettivi di riciclo previsti dall’ordinamento comunitario”.

L’informazione di Anci Puglia

Anci Puglia informerà i Comuni di questo Accordo e promuoverà lo sviluppo di sistemi di raccolta differenziata per aumentare le percentuali di riciclo.
“Con questo accordo stabiliamo una sinergia importante con il Conai anche a livello regionale sui temi della raccolta differenziata e del riciclo”, ha detto  il presidente Anci Puglia Domenico Vitto. “Da sottolineare gli incrementi delle percentuali di RD raggiunti dai Comuni pugliesi negli ultimi anni, segno tangibile dell’impegno delle amministrazioni comunali” ha concluso.

Il nuovo metodo tariffario

Verrà inoltre costituito un tavolo tecnico per aiutare i Comuni nell’applicazione del nuovo Metodo tariffario rifiuti (Mtr-2), che stabilisce nuovi criteri di predisposizione dei piani finanziari del servizio gestione rifiuti urbani e aggiorna i criteri di riconoscimento dei costi efficienti di esercizio e investimento per il servizio integrato.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.