La pandemia di Covid-19 sta facendo chiudere gli impianti di conversione per il riciclo della plastica. Il Coronavirus minaccia l’economia verde che, al contrario, è quella sulla quale l’Europa sta puntando in questa ripresa. Rischiando così di allontanare il raggiungimento degli obiettivi di riciclo fissati dall’Unione europea.

L’allarme è lanciato dall’associazione dei riciclatori di plastica europei, la Plastics recyclers europe. La chiusura degli impianti di conversione e i prezzi record delle materie prime stanno provocando l’azzeramento della domanda. Fattori che hanno e avranno conseguenze ambientali e occupazionali enormi in tutto il mondo.

Leggi anche Plastica riciclata, l’industria europea si impegna a potenziarne l’utilizzo

La risposta a questa situazione prevede l’adozione nei piani di ripresa europei di misure che rendano di nuovo appetibile e vantaggioso il riciclo della plastica. L’alternativa che l’associazione vuole scongiurare è che tutti questi rifiuti siano inviati in discarica o agli impianti di incenerimento.

Rischio Covid-19 anche sul riciclo plastica in Italia

Anche in Italia c’è il rischio che il Covid-19 fermi il riciclo della plastica. “L’allarme lanciato dall’associazione vale purtroppo per tutte le filiere del riciclo”, commenta a Canale energia Andrea Fluttero, presidente di Fise unicircular. “La mancanza della domanda dovuta al fermo dei mercati di sbocco, il conseguente crollo dei prezzi, il ribasso record delle quotazioni delle materie prime soprattutto del petrolio, nonché la riduzione dei consumi a livello globale stanno rischiando di distruggere i sistemi industriali del mondo del riciclo, anello fondamentale per la costruzione della progettata economia circolare e del Green deal europeo“.

In accordo con quanto affermato dall’associazione, il presidente dell’Unione imprese economia circolare chiede maggior sostegno alla politica: “Se la politica crede davvero nella transizione verso un modello circolare dell’economia e non solo in un utilizzo propagandistico del tema deve intervenire con urgenza per salvare il sistema in tutte le filiere del riciclo oggi in drammatica difficoltà”.

Leggi anche End of waste, firmato il decreto sugli pneumatici fuori uso

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.