Il catamarano Energy Observer ha raggiunto il Circolo polare artico. E’ la prima volta che un’imbarcazione alimentata con energia prodotta da rinnovabili e idrogeno raggiunge il Polo Nord.
Il catamarano è salpato da San Pietroburgo e ha percorso 2.400 miglia fino a Spitsbergen, isola dell’arcipelago norvegese delle Svalbard. E’ stato il viaggio più lungo finora compiuto da Energy Observer dalla sua partenza nel 2017. L’equipaggio è stato più volte messo alla prova da un meteo sfavorevole, con venti fino a 40 nodi che hanno reso più complesse le procedure in uscita dal Golfo di Finlandia.

La tecnologia a bordo

L’imbarcazione è alimentata da energia rinnovabile, un mix di solare ed eolico, e idroelettrica. I pannelli solari montati a bordo sono Made in Italy, prodotte dalla torinese Solbian. Sono realizzati in silicio monocristallino e capaci di convertire il 24 per cento della luce solare in elettricità. della serie Sp della torinese. La tecnologia di incapsulamento è stata brevettata per evitare che il pannello risenta dell’erosione dagli agenti atmosferici o dai movimenti cui è sottoposta l’imbarcazione durante il viaggio. Il peso è da record: 4 kg contro i 20 per 300 W di potenza.
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.