Arera applicate le misure del decreto bollette

Il secondo trimestre del 2023 vede tornare oneri generali nelle bollette per l’elettricità mentre il gas continua a restare senza.

bollette decreto bollette 28 marzo
Sono stati attuati gli interventi del Governo del decreto 28 marzo per il nuovo corrispettivo delle bollette energetiche. Il secondo trimestre del 2023 vede tornare oneri generali nelle bollette per l’elettricità mentre il gas continua a restare senza. Nel gas viene gradualmente ridimensionata e poi azzerata nel corso del II trimestre 2023 la componente tariffaria negativa UG2, introdotta da aprile dello scorso anno da ARERA e applicata ai consumi fino a 5.000 smc/anno.

Dall’Autorità di regolazione per l’energia e energia reti e ambiente i dati per il prezzo di riferimento dell’energia elettrica per la famiglia tipo in tutela nel II trimestre del 2023 si riduce del -55,3%.

Applicati in automatico anche i bonus sociali di elettricità e gas per le famiglie con livello Isee fino a 15.000 euro, e per le famiglie numerose, con almeno 4 figli a carico, con Isee a 30.000 euro. I bonus vengono erogati automaticamente a condizione che le famiglie abbiano un ISEE valido nel corso del 2023.

Tra le misure del decreto bollette 28 marzo confermata anche la riduzione Iva sulla gestione calore, sul teleriscaldamento e sul gas al 5%.

“Siamo in un passaggio nuovo e per un verso ancora delicato di questa lunghissima crisi – afferma il presidente di ARERA, Stefano Besseghini – I prezzi all’ingrosso del gas evidenziano un mercato che ha preso sul serio lo sforzo europeo di diversificazione e di consolidamento delle infrastrutture. I segnali li vediamo velocemente trasferiti anche ai consumatori finali, anche grazie ad un impianto regolatorio che funziona. Non dobbiamo però perdere la focalizzazione sugli impegni presi e sull’implementazione delle scelte fatte”.

Il prezzo del gas per i clienti ancora in tutela, per il gas consumato nel mese di marzo, verrà pubblicato il prossimo 4 aprile 2023 (secondo giorno lavorativo, dopo la fine del mese di riferimento).

I costi in bolletta nel corso dell’anno

La spesa per la famiglia-tipo nell’anno scorrevole (compreso tra il 1° luglio 2022 e il 30 giugno 2023) sarà di circa 1.267 euro, +33,7% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° luglio 2021- 30 giugno 2022).

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.