transizione energetica

In via di preparazione la transizione energetica danese che sta predisponendo le sue infrastrutture per il futuro, comprese le previste esportazioni di energia verso l’Europa.

L’obiettivo è che il completamento del quadro del Green Deal danese contribuisca a quello europeo sulla decarbonizzazione della trasmissione di energia e consenta il trasporto di idrogeno e altri gas PtX (Power to X).

Dnv, società indipendente esperta di energia e fornitore di certificazioni, si è aggiudicata quattro contratti quadro con Energinet Tso, l’operatore del sistema di trasmissione nazionale danese per l’elettricità e il gas, per lavori di “green deal” sulla rete danese di trasmissione del gas in relazione al PtX (Power to X).

I progetti per la strategia danese di decarbonizzazione

Una parte fondamentale di questa strategia sarà la capacità delle reti del gas di trasportare vettori energetici a basse emissioni di carbonio come l’idrogeno e altri gas PtX, che richiedono infrastrutture nuove o riconvertite. 

Il PtX sarà essenziale per affrontare i settori difficili da abbattere in Europa, che non possono essere elettrificati, convertendo ad esempio l’energia verde in idrogeno, ammoniaca e carburanti elettronici.

Dnv è stata selezionata come fornitore primario per un accordo quadro e guiderà i lavori con le autorità e la regolazione.

L’aggiudicazione del contratto per il Green Deal su PtX rafforzerà la collaborazione di lunga data tra Dnv ed Energinet Tso per la condivisione di conoscenze e la gestione dei rischi. 

L’ultimo esempio è stata la partecipazione al Joint industry project (Jip) di Dnv per l’aggiornamento dello standard di progettazione e funzionamento delle condotte di idrogeno.

Dnv fornisce già servizi di consulenza con diversi incarichi nell’ambito del contratto quadro per i fornitori preferenziali del Green Deal, e vanta una vasta esperienza nella gestione e consulenza su progetti di successo in materia di infrastrutture e regolamentazione dell’idrogeno. 

Tra di essi, lo studio di conversione di Energinet Tso per il percorso del gasdotto da Frøslev a Egtved, che fa parte della loro ultima iniziativa con la Danish hydrogen backbone per creare un collegamento con la Germania per l’esportazione di idrogeno.

Dnv utilizzerà il suo modello per la riconversione delle infrastrutture del gas all’idrogeno per valutare e fornire consulenza sul programma di riqualificazione del gasdotto, in particolare per identificare i principali rischi per la fattibilità del progetto, in quanto eventuali punti deboli riscontrati potrebbero rappresentare un fattore di costo significativo per la conversione.

Prajeev Rasiah, vicepresidente esecutivo per i sistemi energetici del Nord Europa di Dnv, ha dichiarato: “In Danimarca, i progetti Green Deal dell’UE, come quelli di conversione ed estensione dell’infrastruttura di trasmissione, sono essenziali per una transizione energetica di successo. L’Energy transition outlook di Dnv mostra che il collegamento tra domanda e offerta di idrogeno, ammoniaca e altri carburanti elettronici è fondamentale per fornire ai consumatori un accesso più facile ad un’energia più pulita, e siamo orgogliosi di partecipare alla realizzazione di questo obiettivo”.

Questo è in linea con le previsioni di Dnv sull’idrogeno fino al 2050, secondo cui è un vettore energetico essenziale per un futuro green, con il potenziale di decarbonizzare settori difficili da abbattere e di fornire uno stoccaggio di energia a medio e lungo termine, garantendo la sicurezza energetica. 

Dnv prevede che la maggior parte dei gasdotti per l’idrogeno sarà riutilizzata da infrastrutture per il gas naturale.

Mick Cramer Jakobsen, responsabile delle relazioni con i clienti e delle vendite di Dnv per il Nord Europa, ha dichiarato: “Si tratta di un progetto importante per realizzare la trasformazione del PtX in trasporto di gas e la nostra vasta esperienza con l’idrogeno, gli altri gas PtX e le infrastrutture in Danimarca e in Europa posiziona Dnv in modo unico per supportare Energinet Tso. Visti gli attuali rischi e vincoli dell’importazione di gas in Europa, siamo ancora più impegnati a contribuire alla realizzazione del primo gasdotto nel progetto Baltic Pipe e a consentire l’esportazione di gas naturale verso la Polonia, nonché a prepararci per il futuro passaggio dal gas naturale all’idrogeno”.

Peter Hodal, ceo di Energinet gas transmission, ha aggiunto: “La rete di trasporto del gas è un elemento critico in Danimarca. Il lavoro di Dnv in quest’area sarà importante per Energinet Tso, in quanto vi è un significativo vantaggio per i produttori danesi di PtX e per i gruppi di acquirenti se ampie parti della rete del gas possono essere riconvertite e possibilmente estese con nuove infrastrutture a prodotti come l’idrogeno”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.