Mobilità Sostenibile E1624011755297

La regione Lombardia prosegue con il suo impegno per aumentare la diffusione della mobilità sostenibile e ridurre le emissioni, con due stanziamenti di fondi significativi: il primo, destinato alla realizzazione di nuove infrastrutture di ricarica, il secondo per incentivare la rottamazione dei veicoli inquinanti attraverso un nuovo bando.

Stanziati 3,7 milioni di euro destinati alle Pmi per le colonnine di ricarica

La regione Lombardia ha stanziato 3,75 milioni di euro a fondo perduto destinati alle Piccole e medie imprese, per la costruzione di colonnine di ricarica elettrica.

La delibera approvata dalla Giunta ha deciso di suddividere le risorse in due anni, pertanto la prima somma di 1 milione e 750 mila euro verrà erogata nel 2021, mentre i restanti 2 milioni nel 2022.

La cifra complessiva viene messa a disposizione dalla Regione nell’ambito dell’accordo del 14 luglio 2020 tra Lombardia e Ministero per il sud e la coesione territoriale. Nello specifico, è un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, per un massimo di 150.000 euro, non cumulabili con altri investimenti regionali, statali e comunitari per opere della stessa natura.

“L’obiettivo”, afferma l’assessore all’ambiente, Raffaele Cattaneo, è quello di “aumentare la mobilità sostenibile per favorire l’utilizzo di veicoli a emissioni zero così da ridurre i gas climalteranti nonché gli inquinanti, quali Pm10 ed Nox. Solo ieri abbiamo dato notizia degli incentivi per sostituire il parco auto più inquinante con auto maggiormente performanti. In questo caso lo facciamo attraverso la realizzazione di infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici destinati alle Piccole e medie imprese”.

Aggiunge l’assessore alle infrastrutture, Claudia Maria Terzi: “Continua l’impegno concreto della Regione a favore della mobilità elettrica, questa come le altre misure messe in campo mirano ad agevolare la diffusione delle infrastrutture di ricarica, in modo da consentire ai cittadini di scegliere liberamente e consapevolmente il veicolo elettrico. Fondamentale infatti, è garantire una progressiva capillarità nella copertura del territorio”.

Un nuovo bando da 30 milioni per rottamare i veicoli inquinanti

La Regione ha approvato nuovi incentivi auto per l’ammontare di 30 milioni di euro, per la sostituzione dei veicoli più inquinanti.

La dotazione è ripartita in 2 linee di finanziamento: una linea A da 12 milioni, che prevede il rimborso diretto alle persone che hanno presentato domanda con il precedente bando; una linea B da 18 milioni rivolta alle persone che perfezionano l’acquisto della vettura presso i concessionari abilitati, che anticiperanno il contributo al soggetto beneficiario e riceveranno poi il rimborso dalla Regione. 

Il bando è consultabile online, dal 17 giugno sarà possibile presentare le domande e accedere ai contributi, per cui ogni cittadino può presentare una sola domanda. 

E’ rivolto alle persone fisiche residenti in Lombardia che acquistano un veicolo di nuova immatricolazione, o immatricolato successivamente al 1° gennaio 2020 e intestato a un concessionario. 

I contributi sono stati ridotti del 50% rispetto a quanto previsto dal precedente bando, per consentire di allargare l’incentivazione a un maggior numero di cittadini.

Sul sito del bando è possibile consultare gli incentivi per classi di appartenenza delle auto e l’importo massimo complessivo che i cittadini possono ottenere, compresi gli incentivi nazionali.

Le domande possono essere presentate fino ad esaurimento della dotazione finanziaria e comunque non oltre il 29 ottobre 2021.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.