Il settore della mobilità sta evolvendo a ritmi sempre più rapidi. Tanti sono i filoni di sviluppo che stanno permeando il comparto: da quelli legati ai carburanti più innovativi alle nuove prospettive aperte dall’elettrificazione dei trasporti, fino ad arrivare alla sfide futuristiche poste dai veicoli autonomi.

Camion autonomi per il servizio postale

Un esempio di questo trend è la scelta fatta dal servizio postale degli Stati Uniti, di sperimentare dei camion anonimi. Questi veicoli di ultima generazione circoleranno nel tratto di strada compreso tra Dallas e Phoenix e, in questa prima fase, sarà ancora presente “il controllo umano” da remoto. Tra i vantaggi del passaggio alla mobilità autonoma, spiega TuSimple, la compagnia che gestisce i camion, c’è la possibilità di funzionare in maniera continuativa, superando cosi i limiti di un conducente umano.

Se i veicoli autonomi si “parlano”

Rimanendo in tema di veicoli autonomi, un passo in più per rendere queste vetture sempre  più performanti su strada è stato compiuto da un team dell’Università di Cambridge. I ricercatori hanno infatti diffuso un video in cui si vedono delle mini vetture autonome che cambiano corsia coordinandosi tra loro. Queste auto sono riuscite a compiere questa operazione, che ha migliorato notevolmente il flusso del traffico, comunicando tra loro tramite il wifi. (guarda il video)

Combustibile criogenico per veicoli elettrici

Anche nel settore aereo non mancano le innovazioni. Un esempio è il progetto che un team di scienziati dell’università dell’Illinois sta portando avanti: una ricerca finanziata dalla NASA (6 milioni di dollari in tre anni) per realizzare un veivolo elettrico alimentato con con combustibile criogenico all’idrogeno.

Taxi volanti elettrici

Un altro filone che vede una continuo proliferare di progetti è quello dei taxi volanti elettrici. Tra le tante soluzioni c’è anche quella dell’azienda tedesca Lilium, attualmente non ancora disponibile sul mercato. Nello specifico si tratta di un aereo per decollo e atterraggio verticale a due posti, dotato di 36 motori elettrici a propulsione. La velocità massima che si può raggiungere in volo è di 300 km / h, mentre l’autonomia è di 300 chilometri.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.