treno a idrogeno

La Giunta lombarda lo scorso 30 novembre ha approvato una delibera che stanzia 319 milioni di euro per efficientare la rete di Ferrovienord. Di questi 145 milioni sono risorse regionali e 174 ministeriali.

Nel finanziamento sono compresi anche 75,5 milioni di euro per interventi infrastrutturali connessi all’attivazione del servizio dei treni ad idrogeno sulla linea Brescia-Iseo-Edolo, di cui 52 milioni dal Piano Lombardia.

Regione Lombardia, hanno commentato il presidente Attilio Fontana e l’assessore Claudia Maria Terzi, “implementa ulteriormente i finanziamenti per la rete di Ferrovienord, con l’obiettivo di creare le condizioni a livello infrastrutturale per migliorare il servizio. Proseguiamo nel finanziare la soppressione dei passaggi a livello e la realizzazione delle opere sostitutive, interventi fondamentali per la mobilità interna dei territori e per diminuire i disagi o le variabili legate al funzionamento dei passaggi a livello”.

“Significativi anche”, prosegue Terzi, “gli interventi per riqualificare le stazioni e quelli che riguardano i sistemi di sicurezza del ramo di Milano. Opere poco visibili, ma decisive quindi per l’affidabilità dell’infrastruttura. Rilevanti inoltre gli stanziamenti per la Brescia-Iseo-Edolo che nei prossimi anni sarà interessata dall’innovazione dei treni a idrogeno. Con la sostituzione, quindi, degli attuali convogli diesel”.

Il dettaglio degli interventi previsti dal Piano

Le risorse regionali stanziate con il Piano Lombardia sono così ripartite:

  • 80 milioni di euro per il sistema di sicurezza ‘Apparato centrale di controllo multistazione, ramo di Milano e interventi connessi’;
  • 52 milioni di euro per gli interventi connessi all’attivazione del servizio dei treni a idrogeno.

Altre risorse regionali aggiuntive ammontano a 12,8 milioni di euro a integrazione di risorse già stanziate di cui:

  • 5,80 milioni per il raddoppio della tratta Arosio-Inverigo sulla linea Milano-Seveso-Asso;
  • cinque milioni per il potenziamento della tratta urbana linea Brescia-Iseo-Edolo;
  • due milioni per l’eliminazione dei passaggi a livello di Lomazzo e Cadorago sulla linea Saronno-Como.

Le risorse statali aggiuntive sono di:

  • 95 milioni di euro per gli interventi di messa in sicurezza sulla Brescia-Iseo-Edolo, assegnati con Decreto del Mit n.182 del 29/04/2020;
  • 59,4 milioni di euro per il sistema di sicurezza “Acc-M del ramo di Milano” e interventi connessi, assegnati con il Fondo complementare al Pnrr, a integrazione delle risorse stanziate con il Piano Lombardia;
  • 20 milioni di euro saranno destinati agli interventi di potenziamento della linea Varese-Laveno.
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.