e-dock
e-dock immagine presa dal sito di Ecomill

Realizzare la prima infrastruttura di ricarica per la nautica elettrica. E’ questo il perno attorno a cui ruotala campagna di crowdfunding lanciata da Ecomill, piattaforma italiana di equity crowdfunding dedicata a progetti nel settore dell’energia, ed e-concept, startup innovativa con sede a Venezia.

e-dock: la prima infrastruttura di ricarica elettrica per la nautica

Il sistema per cui si chiede il finanziamento si chiama e-dock ed è una palina elettrificata per l’alimentazione e la ricarica elettrica di imbarcazioni da diporto, da lavoro o per il trasporto passeggeri.

Come funziona e-dock

e-dock adotta una presa tipo 2, modo 3, che garantisce i requisiti di sicurezza. Allineandosi allo standard di ricarica internazionale previsto nel trasporto terrestre. Stesso cavo, stessa presa, medesime modalità di gestione ed erogazione. La palina contiene la juice box di Enel X che garantisce un accesso ai servizi di ricarica operabile da diversi fornitori di energia.

L’accordo con Veritas

e-concept ha siglato un accordo con Veritas per sperimentare il rifornimento energetico della loro prima barca elettrica in città, in modo da avviare parallelamente l’uso di e-dock sia per le barche private che per quelle da lavoro adibite al servizio pubblico.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.