Accordo 1024x538

Engie e il comune di Latina hanno firmato un contratto triennale per la gestione di tutti i parcheggi cittadini. Nello specifico è prevista la realizzazione di una piattaforma digitale. L’iniziativa permetterà di fare un passo in avanti nella promozione della smart mobility.

Comune di Latina – Engie, cosa prevede l’accordo

In particolare Engie, mediante la sua società Sct group, gestirà la sosta regolamentata su aree pubbliche comunali.

Le soluzioni adottate

Tale gestione verrà digitalizzata attraverso palmari e stampanti portatili, connessi agli strumenti già utilizzati dal comando di Polizia locale”, spiega una nota. “In particolare, dall’accordo appena siglato, il Comune otterrà un Sistema di infomobilità dinamica per l’indirizzamento dei flussi di traffico. Ma anche per l’elaborazione e la distribuzione di prodotti di comunicazione e gestione. Soluzioni orientate a un modello di mobilità urbana finalizzato a migliorare la vivibilità delle città”.

Il portale “Io vivo la città”

Un esempio di questi sistemi smart è il portale “Io vivo la città”. Una piattaforma con contenuti inerenti al Piano sosta, open data a disposizione degli utenti e con una sezione dedicata alla mobilità sostenibile.

Accordo comune di Latina-Engie, dalla segnaletica stradale all’analisi dei dati

Oltre ai servizi di natura gestionale e digitale verranno introdotti una serie di soluzioni mirate relative a diversi ambiti. Tra questi la segnaletica stradale e l’analisi dei dati.

Le diverse soluzioni

  • l’installazione e manutenzione della segnaletica stradale, dei relativi dispositivi tecnologici, delle applicazioni software e delle apparecchiature di pagamento a servizio della sosta regolamentata;
  • una piattaforma per il monitoraggio e l’analisi statistica dei dati. Alla quale l’Ente avrà accesso, con proprie credenziali, per la verifica sull’andamento della gestione attraverso appositi report scaricabili;
  • la possibilità di richiedere all’utente l’immissione, attraverso il parchimetro e mediante una tastiera alfanumerica, di informazioni supplementari. Come per esempio, la targa del veicolo o il numero del posto auto. Funzioni che eliminano l’evasione tariffaria perché permettono l’utilizzo del ticket di sosta “personali” e non riproducibili. E consentono agli addetti al controllo di eseguire in maniera semplificata la verifica dei pagamenti;
  • la possibilità di rendere opzionale l’esposizione del ticket attraverso mezzi alternativi per controllare il pagamento della sosta;
  • l’attività di accertamento svolte dagli ausiliari del traffico nelle aree in concessione per sosta a pagamento senza custodia e temporizzata.

“Un passo in più verso la città intelligente”

“Siamo convinti che la tecnologia prevista nel progetto garantirà alla città di Latina un ulteriore passo verso quel modello di città intelligente e sostenibile a cui lavoriamo da inizio mandato”, sottolinea in nota Dario Bellini, assessore all’Ambiente e alla mobilità del comune di Latina. “Mobilità pianificata, illuminazione studiata e parsimoniosa, sensoristica atta a monitorare le abitudini dei cittadini ai fini dell’innalzamento della qualità della vita, sono questi i passaggi previsti e gli obiettivi a cui tendiamo che si riflettono pienamente nel servizio che grazie anche all’apporto di Engie andremo a strutturare nella nostra città”.

“Un progetto per salvaguardare la qualità della vita in città”

“Oggi, in tutte le città, il parcheggio è una delle primarie cause di stress, non solo per il singolo automobilista, ma anche per l’ambiente, a causa dell’incremento del traffico e delle conseguenti emissioni di gas di scarico nell’atmosfera”, sottolinea in nota Francesco Pasquali, commercial planning & overnight, strategy and development director PA&btot di Engie Italia.  “Siamo, quindi, onorati che il Comune ci abbia rinnovato la sua fiducia affidandoci un progetto che ha l’obiettivo di salvaguardare la qualità dell’aria e della vita della città”. Aderendo al progetto Sustainable urban mobility di Engie, Latina farà un ulteriore passo avanti verso una pianificazione urbanistica orientata all’efficienza, alla sicurezza e sostenibilità”, conclude Pasquali.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.