acceleratore smart mobilityRiparte il Techstars smart mobility accelerator, il primo acceleratore di start up in Europa dedicato alla smart mobility. A promuoverlo Techstars, fondazione Compagnia di San Paolo, fondazione Crt e Intesa Sanpaolo innovation center. Le iscrizioni si chiuderanno l’11 ottobre e il programma si svolgerà dal 25 gennaio al 22 aprile 2021. Il programma si chiuderà con un evento per presentare i risultati ottenuti a una platea di venture capitalist, business angel, investitori, imprenditori e istituzioni, il cosiddetto “Demo day”, per raccogliere i finanziamenti necessari a far decollare le idee più innovative.

Focus su circolazione merci, persone e servizi

Con Techstars smart mobility accelerator la città di Torino punta ad affermarsi come modello di successo in Italia e in Europa. Quest’anno il focus sarà lo sviluppo di tecnologie volte a migliorare la circolazione di merci, persone e servizi.

Il programma si svolgerà alle Ogr tech, l’hub internazionale dell’innovazione delle Officine grandi riparazioni di Torino riqualificate da Fondazione Crt. È qui che le start up riceveranno il supporto di mentori e manager con esperienza nel settore.

acceleratore smart mobility
L’Ogr tech © Getty images

Il responsabile del progetto è Martin Olczyk, esperto nel mondo dell’innovazione delle startup. Sarà affiancato da Antonio M. Pisante, program manager, esperto di esperto di Business growth & development.

L’acceleratore europeo per la smart mobility

“Far crescere alle Ogr tech 12 nuove start up tra le migliori al mondo, in aggiunta alle 11 già accelerate da Techstars nel primo anno del programma, ci permetterà di realizzare progetti destinati a migliorare la vita delle persone, anticipando il cambiamento e rafforzando il ruolo di Torino nella mappa internazionale dell’innovazione”, commenta in una nota stampa Massimo Lapucci, direttore generale di Ogr e segretario generale di fondazione Crt.

La prima edizione di Techstars accelerator

Il programma è partito un anno fa per favorire lo sviluppo della città di Torino come ecosistema internazionale per l’innovazione. Sono state 11 le startup scelte e accelerate in 13 settimane. La scrematura ha riguardato centinaia di proposte provenienti da 55 paesi: tra cui Stati Uniti, Canada, Emirati Arabi, Regno Unito, Israele, Singapore, India, Germania e Russia. 120 i mentor coinvolti nelle fasi di mentoring, growth e investment dedicato allo studio e allo sviluppo di modelli di business e marketing.

acceleratore smart mobility
L’Ogr tech © Paolo Properzi

Durante l’emergenza sanitaria internazionale sono state già sperimentate alcune idee: dai sistemi di micromobilità per le aziende alle tecnologie integrate nelle auto per automatizzare la guida. E ancora soluzioni legate a pagamento parcheggi, pedaggi e assicurazioni fino ai sensori per la sicurezza degli sciatori contro le valanghe.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.