suoloLa Regione Lombardia mette a disposizione 5 milioni di euro ai Comuni per la messa a terra di interventi destinati alla mitigazione e all’adattamento delle realtà urbane ai cambiamenti climatici legati al consumo di suolo. Tra le iniziative prioritarie indica la depavimentazione, il rinverdimento di aree pubbliche e la forestazione urbana.

Cambiamenti climatici e consumo di suolo

Oggi la giunta regionale ha redatto un primo elenco di iniziative, su proposta dell’assessore Raffaele Cattaneo all’Ambiente e Clima. Si darà priorità ai Comuni che hanno sottoscritto Accordi quadro di sviluppo territoriale o Accordi di programmazione per la mitigazione climatica e la prevenzione del rischio idraulico, precisa una nota stampa. Il contributo regionale coprirà il 90% delle spese ammissibili. Per accedervi bisgonerà rispondere alla call for ideas lanciata attraverso i canali dell’ente regionale per i servizi all’Agricoltura e alle Foreste-Ersaf in due momenti: una prima call sarà lanciata il 1° settembre di quest’anno con chiusura il 15 ottobre e valutazione da parte dell’Ersaf entro il 30 novembre. Una seconda call sarà lanciata il 1° gennaio 2022 con chiusura il 28 febbraio e individuazione dei progetti entro il 15 aprile.

Realtà urbane e transizione ecologica

“Gli interventi che saranno finanziati permetteranno infatti di alleggerire il carico idrico che grava sulle reti fognarie, di contrastare la formazione di isole di calore e di incrementare le zone d’ombra, ossigenando l’aria e facendo da barriera alla diffusione delle polveri”, spiega in nota Cattaneo. I Comuni e la Regione, prosegue l’assessore, devono dare priorità all’attuazione del percorso di transizione ecologica alla luce anche degli “eventi come quelli che si sono verificati nella nostra Regione in queste ultime settimane: piogge intense alle quali seguono esondazioni e allagamenti”.

Tra le soluzioni individuate dalla Regione “rendere più permeabili le aree impermeabilizzate (parcheggi, piazze, canali) al fine di favorire la penetrazione delle acque meteoriche”. Cui si aggiunge l’incremento della “presenza di alberi e arbusti, nella consapevolezza che svolgono funzioni ecosistemiche importanti, che vanno al di là del semplice decoro urbano”.

Leggi anche Green deal, consultazioni europee per la tutela del suolo

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.