solare

In Italia la ricarica di un’auto elettrica con un impianto fotovoltaico è 14 volte più economica rispetto al rifornimento a benzina. Lo rivela lo studio realizzato dall’azienda norvegese Otovo che opera nel campo dell’installazione di sistemi domestici di autoconsumo a energia solare per il settore residenziale.

Auto elettrica, in Italia costa meno ricaricare da solare

Il risultato è il migliore dell’intero campione di Paesi europei esaminati in cui l’azienda è presente (Italia, Francia, Spagna, Norvegia, Svezia, Germania e Polonia).

solare Otovo
Fonte: Otovo.

Dopo l’Italia, in prima posizione, Seguono la Spagna, dove l’energia solare ha un costo di 12 volte inferiore rispetto al combustibile fossile, Francia e Germania dove il rapporto in favore dell’auto elettrica scende a 11. In fondo alla classifica risiedono la Polonia, in cui il risparmio è di 9 volte superiore alla benzina e, a pari merito, Norvegia e Svezia, dove la ricarica elettrica è 8 volte più conveniente.

Leggi anche Auto elettrica la più conveniente, l’indagine di Altroconsumo

Il confronto tra auto a benzina e a ricarica elettrica

Secondo lo studio, l’automobile ad alimentazione elettrica fa registrare un importante risparmio di oltre 1.000 euro all’anno, a parità di percorrenza (10.000 km). Gli utilizzatori di un’auto elettrica alimentata con l’energia solare sostengono un costo al km di 0,0084 euro mentre per coloro che guidano un’auto a benzina il costo è di 0,1176 euro. Inoltre, viene messo in luce che proprio grazie ricorrendo alla ricarica da autoconsumo fotovoltaico domestico, gli utenti non vengono sottoposti agli aumenti dell’energia elettrica. Anzi, possono contare su un approvvigionamento a costo stabile.

Tali numeri si traducono in una spesa annuale di 1.176 euro per chi viaggia con l’auto a benzina e di 84 euro per chi viaggia in elettrico e ricarica a casa con i pannelli solari.

I benefici dell’autoconsumo come soluzione sostenibile e redditizia si farebbero dunque sentire, come testimoniano i numeri dello studio: “Diventano ancora più tangibili associando all’impianto fotovoltaico un sistema di accumulo, in grado di immagazzinare l’energia. Così si può prelevare quando serve e, nel caso di un veicolo elettrico, permette di ricaricarlo anche nelle ore senza luce”, afferma in una nota stama Fabio Stefanini, general manager di Otovo Italia.

Leggi anche La prima auto elettrica solare sarà disponibile nel 2023

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.