Torino-Lione

Alla regione Piemonte andranno 32,13 milioni di euro da destinare ad opere e interventi di tutela e valorizzazione paesaggistica, ambientale e sociale, connessi alla realizzazione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione.

I partner della Convenzione

Si è conclusa il 16 settembre la procedura di approvazione della Convenzione tra il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili (Mims), Ferrovie dello Stato italiane Spa, la società Tunnel Euralpin Lyon Turin (TELT) che sta costruendo la nuova linea ferroviaria e la Regione Piemonte. 

Cosa stabilisce la procedura

Questa procedura stabilisce le modalità di realizzazione delle opere compensative dell’impatto territoriale e sociale e le modalità di trasferimento dei finanziamenti.

La Convenzione firmata ieri sarà recepita in un decreto ministeriale e diventerà pienamente efficace dopo la registrazione da parte della Corte dei Conti. Immediatamente dopo, la Regione potrà beneficiare di una anticipazione delle risorse pari al 30%.

Gli ambiti di realizzazione delle opere

La Convenzione permetterà di fare interventi contenuti in un elenco condiviso con i Comuni e gli Enti territoriali interessati dall’infrastruttura. 

Si tratta di un insieme di “opere di priorità 2” che segue le “opere di priorità 1”, per il quale sono già stati erogati oltre 3,2 milioni di euro. Attualmente è in corso di perfezionamento il pagamento di ulteriori 2,8 milioni.

Il primo elenco prevede interventi per oltre 9,5 milioni di euro complessivi.

Le opere sono state classificate in quattro grandi ambiti:

  • Smart economy (sviluppo e incentivazione delle attività economiche)
  • Smart mobility (connettività materiale e info-telematica, contributi digitali contro l’abbandono della montagna e del territorio agricolo)
  • Smart energy (risparmio energetico e fonti rinnovabili) 
  • Smart environment (salvaguardia, riqualificazione, messa in sicurezza del territorio).

I comuni interessati

Le opere oggetto della Convenzione interessano i Comuni di Meana, Gravere, Chiomonte, Salbertrand, Giaglione, Exilles, Bussoleno, Cesana, Mompantero e Venaus.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.