rifiuti

A differenza di quanto annunciato dall’ormai ex sindaco di Napoli Luigi de Magistris, a Napoli non arriveranno i rifiuti di Roma. La conferma arriva da Sapna–Sistema ambiente provincia di Napoli che si occupa del servizio di gestione integrata sul territorio della città metropolitana. La comunicazione ufficiale della società è stata rilanciata dal sindaco di Giugliano, Nicola Pirozzi, che l’ha pubblicata sulla sua pagina Facebook.

Leggi anche Da ottobre Napoli gestirà 150 tonnellate di rifiuti di Roma

A Giugliano non arriveranno rifiuti

Nella nota viene specificato che “al momento non è stato sottoscritto alcun tipo di accordo tra la Sapna e Ama per conto della città di Roma” e che “alla data odierna non è stato conferito presso l’impianto tmb di Giugliano in Campania alcun rifiuto proveniente da Roma”.

Il sindaco Pirozzi nel post però scrive: “Non si canta vittoria perché la guardia deve restare sempre alta”. Il riferimento è ad un altro punto contenuto nella comunicazione di Sapna: “Se nell’ottica di una collaborazione dovesse rendersi necessario il soccorso tramite la ricezione dei citati rifiuti presso i propri impianti tmb, la scrivente società darà tempestiva informazione” al Comune.

Rifiuti da Roma, interrogazione in Consiglio regionale a Napoli

Di fatto non ci sarà alcun trasferimento di rifiuti verso gli impianti di tritovagliatura di Giugliano e Tufino. Almeno per il momento. A sottolinearlo è anche il vicepresidente della Regione Campania e assessore all’Ambiente, Fulvio Bonavitacola. Rispondendo in Consiglio regionale a un’interrogazione sulla possibilità della quale si era parlato mesi fa, Bonavitacola ha infatti chiarito: “L’ipotesi avanzata di ricevere un quantitativo di 150 tonnellate di rifiuti al giorno non ha avuto seguito. Al momento non è in atto alcuna importazione di rifiuti”.

Nelle sue dichiarazioni, riportate da Il Mattino, l’assessore ha spiegato che la Regione Campania non ha dato alcuna autorizzazione al trattamento da parte di Sapna dei rifiuti raccolti dall’Ama.

Micillo (M5S): “Scelta scellerata a discapito di territorio e cittadini”

Anche il deputato Salvatore Micillo, componente della commissione Ambiente, ha affidato a un post il suo commento sulla vicenda: “Da subito abbiamo dimostrato la nostra totale contrarietà alla scelta di portare i rifiuti dalla città di Roma nella provincia di Napoli, fosse anche solo per un trattamento. Abbiamo dimostrato quanto il nostro territorio sia impattato da impianti di trattamento e stoccaggio dei rifiuti. Abbiamo, tra l’altro, ricordato anche la questione dei miasmi che da mesi appestano tutto il territorio del giuglianese. Aggiungere un altro impatto ambientale al nostro territorio sarebbe stato una scelta impensabile. L’interlocuzione è continuata in questo mese, dimostrando in tutti i vertici quanto tale scelta fosse scellerata e tutta a discapito del territorio e dei cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.