Conte bis, confermato Sergio Costa come ministro dell’Ambiente

Il nuovo Governo Conte tra rimpasto e nuovi nomi

551
Conte Nuovogoverno
Frame del video trasmesso in diretta sul canale Youtube della Presidenza della Repubblica

Forti di un programma che guarda al futuro dedicheremo con questa squadra le nostre migliori energie. E nostre competenze la nostra più intenza passione a rendere l’Italia migliore nell’interesse di tutti i cittadini, da nord a sud”. Così il presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte conclude l’elenco della composizione del Governo presentato alla fiducia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella presso il Quirinale.

Confermato Sergio Costa al ministero dell’Ambiente, mentre allo Sviluppo Economico sarà Stefano Patuanelli capogruppo per i M5S al Senato a prestare giuramento. Luigi Di Maio, ministro uscente al Mise sarà agli Affari esteri e cooperazione internazionale. Il Turismo passa al ministero dei Beni e Attività culturali con il ministro neo eletto Dario Franceschini in quota PD.

Leggi anche Il Green New Deal nella bozza del programma di governo giallorosso

Elenco completo dei ministri nell’ordine enunciato da Giuseppe Conte

Federio Dinca Rapporti con il Parlamento, (M5S).  Nel 2018 viene nominato questore della Camera dei deputati. Fa parte della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione, del Comitato per la Comunicazione e l’Informazione Esterna, del Comitato di Vigilanza sull’Attività di Documentazione, del Comitato per gli Affari del Personale, del Comitato per la Sicurezza.

Paola Pisano Innovazione tecnologica e digitalizzazione (M5S). Docente di gestione dell’Innovazione all’Università di Torino dove è anche assessora all’Innovazione e Smart City. Eletta “donna più influente nel digitale” dalla rivista specializzata Digitalic.

Fabiana Dadone, Pubblica amministrazione (M5S). Politica italiana di Cuneo, laureata in giurisprudenza.

Francesco Boccia, Affari regionali e autonomie (PD). Il 13 luglio 2019, durante l’Assemblea Nazionale, il Segretario, Nicola Zingaretti, lo nomina Responsabile Economia e società digitale del Partito Democratico. Dal 1º agosto 2019 è componente della Commissione Parlamentare di Inchiesta sul Sistema bancario e finanziario della XVIII Legislatura.

Giuseppe Provenzano, l’incarico per il sud (PD). Economista e politico italiano. È stato capo della segreteria dell’Assessore per l’Economia della Regione Siciliana (2012- 2014) nella giunta Crocetta e consulente del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando (2013-2014).

Vincenzo Spadafora, Politiche giovanili e lo sport (M5S). Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega alle pari opportunità e ai giovani nel Governo Conte di 5 Stelle e Lega nel primo governo Conte. Dal giugno 2019 è membro della Segreteria Nazionale del PD come responsabile delle politiche del lavoro.

Elena Bonetti, Pari opportunità e famiglia (PD). Un’accademica e politica italiana, docente universitaria di matematica.

Enzo Amendola, Affari europei (PD). Responsabile nazionale del PD agli Esteri nella 2º Segreteria Renzi e nella Segreteria Zingaretti ed ex Coordinatore nazionale dei segretari regionali del PD nella Segreteria Epifani. È stato capogruppo PD nella III Commissione (Affari esteri e comunitari) della Camera e membro della delegazione parlamentare dell’Assemblea OSCE. È stato sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale del Governo Gentiloni.

Luigi Di Maio, Affari esteri e cooperazione internazionale (M5S). Dal 23 settembre 2017 capo politico del Movimento 5 Stelle e dal 1º giugno 2018 ministro dello sviluppo economico e ministro del lavoro e delle politiche sociali, nonché Vicepresidente del Consiglio dei ministri nel Governo Conte. Dal 21 marzo 2013 al 22 marzo 2018 è stato vicepresidente della Camera dei deputati.

Luciana Lamorgese, Interno (indipendente). È una politica e prefetto italiana.

Alfonso Buonafede, Giustizia (M5S). Per tutta la XVII legislatura ricopre il ruolo di Vicepresidente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati. È inoltre per tutta la legislatura uno dei 5 “giudici” membri effettivi del Collegio d’Appello interno alla Camera (Autodichia).

Lorenzo Guerini, Difesa (PD). Eletto deputato nella XVII e XVIII legislatura, ha ricoperto gli incarichi di portavoce, vicesegretario e coordinatore del PD.

Roberto Gaultieri, Economia e finanze (PD). Dal 7 giugno 2009 è deputato europeo del Partito Democratico. Nel luglio 2014, è stato eletto Presidente della Commissione per i problemi economici e monetari al Parlamento Europeo.

Stefano Patuanelli, Sviluppo economico (M5S). Capogruppo per il Movimento 5 Stelle al Senato.

Teresa Bellanova, Politiche agricole, alimentari e forestali (PD). Politica e sindacalista italiana.

Sergio Costa, Ambiente e della tutela del territorio e del mare (indipendente). Un militare e politico italiano, ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare nel primo governo Conte viene riconfermato nel ruolo.

Paola de Micheli, Infrastrutture e Trasporti (PD). Politica e manager italiana, Sottosegretario di Stato alla presidenza del consiglio dei ministri dal 23 settembre 2017 al 1º giugno 2018.

Nunzia Catalfo, Lavoro e politiche sociali (M5S). Dal 16 ottobre 2014 sostituisce il collega Bruno Marton come vicecapogruppo del M5S al Senato insieme al collega Marco Scibona

Lorenzo Fioramonti, Istruzione. Accademico e politico italiano, dal 5 settembre 2019 è ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nel secondo governo Conte.

Dario Franceschini, Beni e Attività culturali e Turismo (PD). Politico e scrittore italiano. Ha già ricoperto questo incarico dal 22 febbraio 2014 al 1º giugno 2018.

Roberto Speranza, Salute (LeU). È stato capogruppo del Partito Democratico alla Camera dei deputati nella XVII legislatura, dal 19 marzo 2013 al 15 aprile 2015.

Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con funzione di segretario del consiglio medesimo Riccardo Fraccaro (M5S). Già ministro per i rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta nel governo Conte I.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.