LAtecnologia nel campo dei sistemi di trattamento dell’aria ha raggiunto traguardi importanti. Quello a cui si punta è consentire un risparmio energetico negli edifici, dunque renderli più performanti, e un maggiore controllo dei consumi, con benefici riscontrabili in bolletta.

La rivoluzione ecologica e digitale può fornire soluzioni all’avanguardia nella climatizzazione degli interni, garantendo benefici ambientali e riducendo le ripercussioni economiche più impattanti sui costi di gestione.

Canale Energia ne parla con il ceo di Future Motors Italia, Angelo Rivolta.

Angelo Rivolta, Future Motors Italia
Angelo Rivolta, ceo di Future Motors Italia.

Come illustrano i dati che avete recentemente diffuso, i motori elettrici utilizzati negli edifici industriali e commerciali per la climatizzazione arrivano a rappresentare addirittura la metà dei consumi. Qual è la soluzione intelligente che proponete?

I motori a riluttanza commutata non sono una novità: di solito vengono utilizzati in applicazioni industriali dove serve qualcosa che funzioni per decenni senza malfunzionamenti, come nelle centrali nucleari.

Nello Smart Motor System l’energia elettrica viene utilizzata per attivare coppie di bobine che generano un campo magnetico. Il rotore, costituito da un semplice blocco metallico, si allinea con il campo magnetico creato. Accendendo e spegnendo le coppie di bobine in sequenza si ottiene un moto rotativo. Per farlo, l’elettronica di gestione accende e spegne la corrente in modo da attivare ogni coppia di bobine molto velocemente, 20.000 volte al secondo.

Ciò che ha fatto di innovativo Turntide Technologies, grazie ad un brevetto sul rotore e alla potenza di calcolo oggi disponibile, è rendere questi motori utilizzabili per impieghi comuni, a costi comuni. La tecnologia, integrata nei sistemi di gestione degli edifici, permette di ottenere un risparmio di elettricità fino a oltre il 60%. In aggiunta, questi motori non contengono magneti e terre rare, contribuendo così alla riduzione dell’impatto ambientale.

Migliorare l’efficienza energetica degli edifici è fondamentale per abbattere i consumi e conseguire l’obiettivo di neutralità climatica. La transizione digitale sta dettando il futuro della climatizzazione, ci può fornire un caso pratico?

La digitalizzazione nella gestione dell’energia introduce negli edifici dispositivi connessi che aiutano a monitorare i consumi, regolare e programmare il funzionamento degli impianti e intervenire sui malfunzionamenti. Lo Smart Motor System è dotato di un motor controller che dialoga con sensori e con sistemi di gestione degli edifici, adattando in modo continuo la velocità del motore alle condizioni di funzionamento. Il sistema di supervisione basato su cloud permette di visualizzare i dati di funzionamento, intervenire sulla programmazione, gestire le notifiche e le richieste di assistenza sempre e ovunque, dialogando con altri sistemi di gestione eventualmente presenti nell’edificio.

Quando tecnologia e digitalizzazione si integrano, i benefici crescono sensibilmente. Ne è un esempio Wilko, catena inglese di prodotti per casa e giardino, che ha implementato i motori Turntide nei suoi 400 punti vendita ottenendo una riduzione del consumo di elettricità del 43%, che è salita al 60% quando gli Smart Motor sono stati collegati al loro sistema Bms (Building management systems).

Quali sono le altre tecnologie verdi per l’efficienza energetica sulle quali state facendo affidamento per un percorso di energia 100% pulita e carbon neutral?

Al momento le soluzioni si concentrano sugli edifici e sull’agricoltura come primo grande mercato, integrando innovazione tecnologica e digitalizzazione per abbattere i consumi. Ma sono previste altre applicazioni specifiche, dedicate ad esempio ai veicoli elettrici e al mercato Oem (Original equipment manufacturer). Un sistema motore intelligente può ridurre l’uso di energia e la manutenzione non solo del motore stesso, ma anche di sistemi più ampi come impianti di climatizzazione, interi edifici, campus e città intelligenti.

Per fare un esempio, rimpiazzare con lo Smart Motor Turntide i motori negli edifici degli Stati Uniti sarebbe l’equivalente di dare al mondo una nuova foresta amazzonica: se sostituissimo i motori del mondo intero, sarebbe come avere sette nuove foreste amazzoniche.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Freelance nel campo della comunicazione, dell’editoria e videomaker, si occupa di temi legati all’innovazione sostenibile, alla tutela ambientale e alla green economy. Ha collaborato e collabora, a vario titolo, con organizzazioni, emittenti televisive, web–magazine, case editrici e riviste. È autore di saggi e pubblicazioni.