Sequestrata una discarica abusiva in provincia di Cagliari

Rilevati 3.000 metri cubi di rifiuti speciali non pericolosi

184

Gli abusi sulla gestione dei rifiuti arrivano in Sardegna: a Uta, in provincia di Cagliari, i militari del Noe (Nucleo operativo ecologico) del capoluogo sardo, hanno sequestrato un piazzale di 4.000 metri quadrati. Il luogo era destinato allo stoccaggio non autorizzato di oltre 3.000 metri cubi di rifiuti speciali non pericolosi.

Il deposito irregolare si trova nella zona industriale di Macchiareddu, e contiene 2.800 metri cubi di imballaggi in vetro, circa 200 balle di imballaggi in alluminio e latta e 80 metri cubi di utensili da cucina e altri scarti in metallo. L’azione è il risultato di una costante attività di monitoraggio dell’isola portata avanti dalle forze dell’ordine. Oltre al sequestro del sito, i carabinieri hanno segnalato all’Autorità giudiziaria cagliaritana il legale rappresentante dell’impresa e il responsabile tecnico delle operazioni di gestione rifiuti per “gestione non autorizzata di rifiuti”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.