Kuusamo Finlandia
Kuusamo in Finlandia. Fonte: Sustainable Travel Finland

Chi non vorrebbe vivere in Finlandia? L’Environmental perform index lo colloca tra i dieci paesi più sostenibili al mondo. Il World happiness report del 2018, 2019 e 2020 l’ha scelto come il più felice. Quasi l’80% del territorio è coperto da foreste e conta 188.000 laghi. L’aria è la più pulita del mondo.

Se non si può vivere abitualmente, almeno vi si può organizzare un viaggio, non appena la crisi da Covid-19 sarà passata. Proprio la pandemia da Sars-Cov-2 ha reso evidente quanto sia urgente contrastare gli effetti del cambiamento climatico e tutelare la ricchezza ecosistema che aiuta a proteggere, anche, la salute umana.

Come funziona il Sustainable travel Finland

Visit Finland ha lanciato il programma Sustainable travel Finland nel 2019 per rendere la sostenibilità una nuova norma nel settore turistico e la Finlandia. Il paese può diventare una delle destinazioni di viaggio più sostenibili al mondo guardando alle quattro dimensioni della sostenibilità: economica, ecologica, sociale e culturale.

motore di ricerca
Il motore di ricerca con cui individuare le destinazioni certificate.

Solo le aziende e le destinazioni che seguono l’intero programma, e che rispondono ai requisiti di sostenibilità, ricevono il marchio. Sono 7 gli step da rispettare e includono, ad esempio, l’impegno nel turismo sostenibile e la definizione di un piano nazionale con obiettivi di breve e lungo termine. I promotori di Visit Finland verificano anche l’impegno profuso nella riuscita del proprio progetto, il know-how acquisito e condiviso, la pianificazione, la comunicazione, la verifica e misurazione.

I 7 step da rispettare per ottenere il marchio

Step 1

  1. Impegno Assumere una decisione formale affinché una destinazione possa dirsi sostenibile attraverso il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, dalla rete di imprese turistiche locali. Firmare i principi nazionali del turismo sostenibile. Nominare un coordinatore.
  2. Aumentare il know-how Familiarizzare con la guida elettronica sui viaggi sostenibili in Finlandia. Partecipare al seminario sui viaggi sostenibili in Finlandia della Visit Finland Academy. Effettuare un’autovalutazione online.
  3. Piano di sviluppo Elaborare un piano di sviluppo del turismo sostenibile e un piano d’azione a breve e lungo termine.
  4. Comunicazione responsabile Comunicare al pubblico le azioni intraprese in modo trasparente.
  5. Certificazione e audit Ottenere un certificato regolarmente verificato, accettato con l’etichetta di viaggio sostenibile in Finlandia, che supporta lo sviluppo sostenibile.
  6. Verifica e misurazione Verificare che il turismo sostenibile sia frutto di azioni adottate da almeno un anno.
  7. Accordo e sviluppo continuo Siglare un accordo con Business Finland/Visit Finland sull’uso dell’etichetta Sustainable travel Finland. Impegnarsi a rinnovare regolarmente l’etichetta con audit e autovalutazione, piano di sviluppo e indicatori di turismo sostenibile aggiornati.

Scegliendo un’esperienza che ha ricevuto il marchio Sustainable travel Finland, un viaggiatore può sostenere gli sforzi del turismo locale e contribuire a sortire un impatto positivo sulla cultura e sull’economia locale, minimizzando gli impatti negativi sull’ambiente”, spiega in una nota stampa Kokkarinen, manager per lo sviluppo sostenibile presso Visit Finland/Business Finland.

marchio
Il marchio

57 imprese e una destinazione hanno finora completato il percorso e ottenuto il marchio Sustainable Travel Finland. La prima meta sostenibile è stata Posio in Lapponia. Oltre 500 tra aziende e destinazioni hanno fatto domanda per aderire al programma. “Vogliamo nutrire, conservare e preservare la nostra natura pura e incontaminata, lo stile di vita finlandese che vi è così saldamente radicato e la nostra cultura che celebra l’uguaglianza “, prosegue Kokkarinen.

Posio prima meta certificata

Posio è una piccola comunità della Lapponia che conta 3.000 abitanti. È stata la prima destinazione ad essere premiata con il marchio e si trova anche nella classifica globale delle destinazioni sostenibili del 2020. Vanta paesaggi incantevoli e parchi nazionali: Riisitunturi e Syöte, canyon Korouoma, lago Livojärvi, “la riviera della Lapponia” e Pentikmäki, un centro culturale unico.

Posio
Posio. Fonte: Visit Finland

La Lapponia è davvero una terra ricca di bellezza naturali. Vanta anche la stazione sciistica di Pyhä a emissioni zero, premiata con il Sustainable travel Finland, che vuole diventare il centro sciistico più pulito del mondo. C’è Suomenlinna, situato sulla costa di Helsinki, che è patrimonio dell’Unesco. Ad Aavameri sono organizzate spedizioni di kayak di mare di più giorni. Tutto condito dalle pietanze tipiche, il caffè preparato con il fuoco, il burro cotto e le crepes.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.