bollettesegnalazioneareracoronavirusI consumi effettivi di energia, in media incidono solo per il 37,12% sul costo finale della bollette della luce. A sottolinearlo è un’indagine di Sostariffe.it che ha stimato l’incidenza dei consumi sul prezzo totale delle fatture del mercato libero. Il tutto prendendo in esame tre clienti tipo: il single, la coppia e la famiglia.

Bollette della luce, le voci che incidono di più sui consumi

A fare crescere l’importo della bolletta sono soprattutto le altre voci. Tra queste ci sono ad esempio il trasporto e la gestione del contatore. E poi, in subordine, oneri di sistema, Iva e imposte.

Bollette della luce, i consumi dei single

Entrando più in dettaglio, se si considera la situazione tipo di un single a Milano emerge come la spesa annuale complessiva per questo cliente è, in media, pari a 290,66 euro.  Il suo consumo effettivo – si legge in una nota del portale – si tradurrà in una spesa media per la materia prima energia pari a 110,99 euro, ovvero solo il 38,19% del totale. Tutto il resto dell’importo è dovuto alle altre voci. Ad esempio, peseranno molto sul totale della bolletta le spese per trasporto e gestione del contatore, pari a 94,70 euro (cioè circa il 32,58%)”.

Lo stesso single – prosegue la nota – spenderà molto meno per gli oneri di sistema, circa 58,54 euro (che corrispondono solo al 20,14%). Infine, a tutte queste somme dobbiamo aggiungere l’Iva e le imposte che da sole si aggirano intorno ai 26,43 euro (circa il 9,09%)”.

La situazione ‘tipo’ di una coppia

Per quanto riguarda le coppie la situazione è analoga a quella dei single. In questo caso la bolletta annuale della luce è pari 407,83 euro.Di questi solo 153,74 euro, però, sono dovuti ai consumi effettivi di luce. L’incidenza dei consumi è, quindi, pari al 37,70% del totale fatturato”. Tutto il resto della somma dovuta “è in gran parte (25,26%) legata ai costi di trasporto e gestione contatore, pari a 103,03 euro. Una buona ‘fetta’ dall’importo totale, circa 100,36 euro, è dovuta ad oneri di sistema (24,61%). Infine, la coppia tipo presa in esame dovrà pagare 50,70 euro di Iva e imposte varie (il restante 12,43%)”.

I consumi medi di una famiglia con 4 componenti

Analizzando in conclusione la situazione di un nucleo familiare con quattro componenti “la sproporzione tra consumi e somma definitiva da versare si fa ancora più evidente”, sottolinea la nota del portale Sostariffe.it. “In base all’indagine infatti, la famiglia media riceverà una bolletta della luce con un importo annuale complessivo pari a 553,96 euro.Di questi – si legge ancora in nota – solo il 35,47% corrisponde ai consumi di energia, pari a 196,49 euro. Le altre voci incidono, anche in questo caso, molto meno”.

Trasporto e gestione contatore

I costi di trasporto e gestione del contatore raggiungono un importo di 111,36 euro (incidendo per il 20,10%) mentre gli oneri di sistema risultano pari a 142,18 euro (25,67%). Infine, troviamo Iva e imposte con un valore di 103,93 euro (18,76%)”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.