Aumenta ancora la benzina, l’allert di Federconsumatori

331

benzinaContinua la crescita dei costi carburante è l’allarme lanciato da Federconsumatori. “Oggi superano quota 1,60 Euro al litro. Il rifornimento servito arriva anche a costare 1,92 Euro al litro!” E’ quanto si legge nel comunicato stampa dell’associazione di consumatori che evidenzia come secondo a valutazione dell’Onf, Osservatorio Nazionale Federconsumatori, la benzina dovrebbe stare circa 12 centesimi al di sotto del valore corrente.

Un ruolo importante lo svolge la tassazione che è applicata anche sull’accisa: tassando quella che è già una tassa. Si tratta di un valore significativo: stando ai dati Unem su 1,60 euro al litro di benzina, oltre 72 centesimi sono di accisa, 28 di Iva. Senza questo aggravio il costo della benzina sarebbe al di sotto della media europea di 3-4 centesimi.

“È ora di dare un taglio a questi costi, monitorando sovrapprezzi e speculazioni, ma anche ricorrendo ad un sistema di tassazione più sostenibile.”, afferma nella nota Emilio Viafora, presidente Federconsumatori.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.