Da un parte un incontro per ricordare lo chef Gualtiero Marchesi, dall’altra la lotta allo spreco con l’impegno – attraverso un accordo con Comieco  per la promozione delle doggy bag per portare a casa gli avanzi del cibo ordinato al ristorante. Sono queste le due inziative che hanno scandito la presenza del Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi alla 21a edizione di RistorExpo 2018, il salone dedicato ai professionisti della ristorazione, che si è aperto ieri presso il Centro fieristico LarioFiere a Erba (Como).

L’accordo

Nel corso dell’evento, il Consigliere Delegato Fipe Rodolfo Citterio e il Direttore Generale di Comieco Carlo Montalbetti, hanno siglato il nuovo accordo per promuovere l’uso della Doggy bagSe avanzo mangiatemi nei ristoranti italiani, in modo da consentire ai clienti di portare a casa il cibo che avanza. Fipe ha inoltre presentato il concorso “Doggy bag all’italiana”, contest rivolto ai soci Fipe, che punta a definire un progetto di divulgazione e valorizzazione della doggy bag anche individuando un’espressione italiana che possa essere più esplicativa della versione inglese. Il tutto per favorire una maggiore e più capillare diffusione nel nostro Paese dell’abitudine di non sprecare gli avanzi di cibo quando si pranza o cena fuori casa. In particolare le doggy bag per cibo e vino, realizzate da Comieco, saranno in mostra in Fiera allo stand di Fipe e al ristorante della Fipe Como “I quattro ristoranti” per tutta la durata della manifestazione, che si concluderà il 7 marzo.

Rendere la doggy bag parte delle nostra cultura

“Questo nuovo accordo tra Fipe e Comieco testimonia ulteriormente la forza della sinergia nata con l’iniziativa delle doggy bag, e anche il concorso “Doggy bag all’italiana”, coinvolgendo in prima persona i nostri associati, punta a rendere questa pratica ancor più parte della nostra cultura, consolidando l’abitudine di portare a casa il cibo non consumato”, afferma in una nota Rodolfo Citterio

Uno strumento utile per ridurre gli sprechi

“Il progetto Doggy Bag – Se avanzo mangiatemi” è nato nel 2015 in collaborazione con Slow Food e ha riscontrato positive esperienze in oltre 200 ristoranti tra Milano, Varese, Bergamo e Roma. Grazie all’accordo stipulato con Fipe, siamo pronti ad allargare il raggio d’azione del progetto portando le pratiche e sostenibili doggy bag in tutto il territorio nazionale – afferma in nota Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco – e ci auguriamo che le nostre Doggy Bag, completamente riciclabili perché realizzate in cartone, diventino uno strumento utile e quotidiano che aiuti gli italiani a cambiare mentalità e diffondere un comportamento sostenibile verso la riduzione degli sprechi”.

Il ricordo di Marchesi

Nel corso della manifestazione, dopo l’inaugurazione iniziale, si è tenuta la tavola rotonda organizzata da Fipe “La cucina italiana con Marchesi, dopo Marchesi…”, durante la quale si è ricordato il ruolo avuto da Gualtiero Marchesi nel rinnovare la ristorazione italiana. Al dibattito – che ha avuto come tema chiave il futuro del settore tra tradizione e nuove sfide –  hanno partecipato Andrea Berton (Ristorante Berton e Berton al lago), Davide Scabin (Combal.Zero), Herbert Hinter (Zur Rose), Giacomo Mojoli (Giornalista), Alberto Schieppati (Giornalista e Direttore Artù), Alberto Capatti (Presidente Fondazione Marchesi), Enrico Dandolo (Segretario Generale Fondazione Gualtiero Marchesi) e Giancarlo Deidda (Vice Presidente Fipe). Durante l’evento lo Chef Giancarlo Morelli, del ristorante Pomiroeu di Seregno, ha ricevuto il Premio alla Carriera RistorExpo 2018.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.