Il motociclismo elettrico parla italiano

Presentata ieri in conferenza stampa la e-moto EgoGP targata Energica-Enel. Nel 2019 il primo campionato mondiale FIM Enel MotoE™ World Cup

1059

La nuova moto elettrica Energica EgoGP fa il suo ingresso in pista. A presentarla ieri alla stampa, nel corso dell’evento promosso alle Officine Farneto a Roma da Enel, Energica Motor Company e Dorna, il pluricampione Loris Capirossi, che dal 2016 sta testando il veicolo: “Vi assicuro che guidare questa moto è divertente e agile. Chiaramente siamo all’inizio dello sviluppo. Quest’anno farò dei test durante il campionato così da essere pronti per il 2019”.

Loris Capirossi alla presentazione della Moto E

Il 2019 è l’anno in cui si svolgerà il FIM Enel MotoE™ World Cup, primo e ufficiale campionato motociclistico interamente elettrico che, insieme alla Formula E, vuole imprimere una vera rivoluzione al mondo dello sport e della mobilità alternativa: “Il motociclismo e la formula 1 sono due mondi in competizione, ma la nostra presenza può creare delle sinergie – ha commentato nel corso della conferenza stampa Francesco Starace, AD e Direttore generale di Enel, title sponsor ufficiale della prossima Coppa del mondo MotoE e Sustainable Power Partner del MotoGPTM di Dorna Sports – Quando parliamo del sistema di ricarica pensiamo a una tecnologica che serva entrambi i veicoli. Possiamo sviluppare dei legami tecnologici“.

Un momento della conferenza stampa

Le motociclette saranno ricaricate con fonti rinnovabili grazie a sistemi fotovoltaici portatili o all’energia disponibile nelle reti di distribuzione locale. La modalità fast di ricarica, che richiederà meno di 30 minuti, potrà essere usata sia nei box, in connessione con la rete, che in modalità batteria in altri punti del circuito, tramite un caricatore mobile con capacità di accumulo integrata. Il controllo da remoto delle stazioni di ricarica, tramite la piattaforma Electro Mobility Management (EMM) di Enel, e degli impianti di accumulo distribuiti, attraverso il software JuiceNet, permetteranno il controllo in real time dello stato della rete e di ricarica delle due ruote.

Il dispositivo di ricarica della MotoE

Un lavoro, quello di Enel, per promuovere costantemente nuove soluzioni di mobilità alternativa e spingere, da un lato, la diffusione dell’elettrico, dall’altro, la conoscenza diffusa delle potenzialità di questi veicoli: “E’ importante per noi raggiungere la più ampia audience possibile per comunicare cos’è la mobilità elettrica – ha commentato a margine dell’evento Francesco Venturini, Direttore divisione Global e-Solutions di EnelSiamo partiti fornendo energia verde, siamo passati a fornire servizi energetici e tecnologia per il circuito e poi ci siamo accorti che eravamo in grado di fare tecnologia per le auto“.

Energica EgoGP

Di seguito una scheda tecnica della motocicletta elettrica

MOTORE Sincrono a Magneti Permanenti raffreddato ad olio
VELOCITÀ MAX 250 km/h
POTENZA kW (Hp)  110 kW (147Hp)
COPPIA 200 Nm da 0 a 5000 rpm
BATTERIA Ioni di Litio ad alta tensione – capacità TBD
RICARICA Carica Veloce DC Modo 4 che permette alla moto di ricaricarsi da 0 a 85% in circa 20 minuti
CERCHIO ANTERIORE Forgiato in Alluminio
CERCHIO POSTERIORE Forgiato in Alluminio
PNEUMATICO ANTERIORE Michelin
PNEUMATICO POSTERIORE Michelin
TELAIO Traliccio in Tubi d’Acciaio
FORCELLONE Fuso in Alluminio
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo anche di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.