idrogeno

Alstom, principale produttore di treni e fornitore di servizi di manutenzione ferroviaria della Gran Bretagna, ed Eversholt Rail, primo proprietario e finanziatore dei treni britannici, hanno annunciato un’intesa per la fornitura della prima flotta di treni a idrogeno del Regno Unito.

Le due società hanno concordato la progettazione e la messa in servizio delle prime 10 unità a idrogeno. La volontà è di firmare i contratti definitivi per la flotta all’inizio del 2022.

Questa decisione assume un ruolo fondamentale sia per le ambizioni del Governo britannico di decarbonizzare il settore ferroviario entro il 2040 sia per l’obiettivo del governo scozzese di puntare a farlo entro il 2035. Il Regno Unito ha già avviato da un anno i test di treni a impatto zero annunciando che la tecnologia innovativa per convertire i treni in servizio sarà disponibile entro il 2023. L’intento è di rendere i viaggi ferroviari più ecologici ed efficienti.

Leggi anche Pnrr: 1,9 miliardi dal Mims per navigazione, viabilità e treni green

Treni a idrogeno in UK per trasporto a emissioni zero

Le due società hanno già collaborato in passato. Con il progetto Breeze si sono occupate di convertire i treni esistenti a trazione elettrica in mezzi a idrogeno. Secondo le loro stime, il mercato sarebbe già pronto ad accogliere questa soluzione rotabile.

Leggi anche La Cina lancia la prima locomotiva ibrida a idrogeno

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.