navi gnl“Bene la guida tecnica, ora aspettiamo esenzione accisa”. In una nota stampa Assocostieri saluta l’approvazione della guida tecnica sulle misure di sicurezza per il rifornimento in porto dalle navi a Gnl da parte del Comitato centrale tecnico scientifico (Ccts) dei Vigili del Fuoco.

Gnl, rifornimento sicuro ed esenzione accisa

Il documento ha raccolto le osservazioni degli operatori, dei rigassificatori e dei depositi costieri di Gnl, di cui Assocostieri si è fatta portavoce. L’invito all’associazione avanzato dal Ccts riguarda la partecipazione attiva nell’applicazione dei contenuti della guida tecnica, così da affinarne l’applicazione e agevolare la stesura di una Regola tecnica.

Ora, rimarca Assocostieri in nota, bisogna risolvere i colli di bottiglia per l’avvio delle operazioni small scale Gnl. “È importante che l’applicazione di una previsione che discende da fonti normative primarie ed europee trovi applicazione nella normativa secondaria, in questo caso i regolamenti del Mef, per non lasciare spazio a dubbi interpretativi e non pregiudicare le operazioni dei diversi operatori che stanno avviando le operazioni di bunkeraggio GNL tra il 2021 ed il 2022”, ha evidenziato il presidente Diamante Menale.

A questo passo importante si aggiunge una richiesta di altrettanto valore. Nelle sedi competenti l’Associazione ha promosso anche la modifica del regolamento n.225 del 15 dicembre 2015, adottato con decreto Mef, riguardante l’esenzione dall’accisa di Gnl e Gpl. In favore di quanto previsto dalle direttive comunitarie 2003/96/CE e 2008/118/CE e dal Tua per i carburanti usati nella navigazione se diversa dal diporto.

Leggi anche Transizione energetica: decarbonizzare con il Gnl

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.