eolico offshoreNel mare Adriatico, davanti alle coste di Ravenna, sarà costruito un parco eolico offshore da 450 MW di potenza. Il parco conterà 56 turbine fissate sul fondo del mare in due siti differenti: il primo a 8 miglia nautiche dalla costa, il secondo a 12.

Il sito sarà costruito da Agnes, Qint’x e Saipem che il 25 agosto hanno firmato un Memorandum of understanding.

Eolico offshore: 56 turbine nel mare Adriatico al largo di Ravenna

Si tratta di imprese con un’importante esperienza nel comparto energetico: la prima è una società che si occupa di solare galleggiante in mare oltre a sistemi di stoccaggio di energia. La seconda è un’azienda italiana specializzata nelle energie rinnovabili. L’ultima è protagonista nel settore dei combustibili fossili ma “ha da tempo avviato un percorso per il rafforzamento della propria presenza nel settore delle energie rinnovabili”, commenta in una nota stampa Mauro Piasere, chief operating officer della divisione Xsight, con cui l’azienda si occupa di sviluppare parchi eolici offshore.

Un hub energetico innovativo

Gli sviluppatori del progetto contano di coinvolgere le attività locali e creare “un hub energetico innovativo nell’Alto Adriatico”, conclude Alberto Bernabini, chief executive officer di Qint’x. Per riuscirci integreranno “diverse tecnologie per generare energia pulita dal vento, dal sole e dall’idrogeno”.

Leggi anche “La Germania è in una posizione eccezionale per guidare l’espansione dell’eolico offshore”

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.