immagine presa dal video della NASA

La NASA ha diffuso recentemente, sul suo canale youtube, un video in timelapse in cui viene mostrata la crescita velocizzata di una serie di coltivazioni. Si tratta di un sistema messo a punto per coltivare vegetali nello spazio. Una soluzione che potrebbe permettere di ottenere delle verdure cresciute lontano dal nostro pianeta.  (Guarda il video) 

Come funziona

Il nome dell’impianto è Advanced Plant Habitat (APH) e sfrutta, per il suo funzionamento, un sistema a circuito chiuso, denominato Plant Habitat Avionics Real-Time Manager (PHARMER). Il sistema è dotato di circa 180 sensori che consentono di raccogliere una serie di dati monitorando il livello di luce, temperatura, umidità e l’aspetto delle piante. (Leggi anche “Detriti spaziali: combinare dati radar e ottici per individuarli meglio”)

Coltivare piante tra le stelle

Possiamo già coltivare piccole piante e un giorno saremo in grado di passare da un seme all’altro. Ciò significa che una vasta gamma di piante provenienti dalla Terra potrebbe essere coltivata tra le stelle. Se riusciremo a ottenere semi che siano vitali nello spazio e generino altre piante, avremo raggiunto un traguardo. Con APH abbiamo creato l’ambiente necessario per questo tipo di test“, ha affermato  Bryan Onate, responsabile del progetto APH in un articolo sul sito della NASA pubblicato lo scorso 11 aprile. 

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.