Sustainable Cities Mobility Index 2017Hong Kong, Zurigo e Parigi. Sono le città che primeggiano a livello mondiale nel trasporto sostenibile secondo il Sustainable Cities Mobility Index 2017 di Arcadis. Seguono e chiudono la top ten Parigi, Seoul, Praga, Vienna, Londra, Singapore, Stoccolma e Francoforte.

Il Sustainable Cities Mobility Index 2017

100 le città analizzate – di cui 32 europee – e 3 i sotto-indici della sostenibilità usati per valutare il comportamento dei diversi centri urbani: People, quello sociale, Planet, quello ambientale, e Profit, quello economico.

In generale, le città che hanno guadagnato le prime posizioni hanno registrato un migliore equilibrio tra i 3 sotto-indici considerati. In particolare, grazie alla sua metropolitana innovativa e ben collegata Hong Kong favorisce lo spostamento coi mezzi pubblici creando nuove opportunità economiche e attraendo un maggior numero – e una diversa tipologia, aggiungiamo noi – di turisti.

Protagoniste le città asiatiche ed europee

Più virtuose le città asiatiche ed europee mentre quelle del Nord America sono spalmate nella classifica, dividendosi tra sistemi di trasporto pubblico completi e ben finanziati e sottosviluppati. Nonostante molte realtà siano penalizzate dagli alti livelli di inquinamento urbano e acustico, ci sono molteplici esempi nel continente asiatico di una rete efficiente di trasporto: esemplari Seul e Singapore che vantano moderni sistemi di metropolitana e grandi aeroporti assieme a bassi livelli di uso di veicoli privati.

Infrastrutture consolidate, metropolitane efficienti e impegno nella green technology contraddistinguono, poi, le città europee e, in particolare, Zurigo, Parigi e Praga che sono la seconda, terza e quinta classificata. Amsterdam e Stoccolma primeggiano per il “pendolarismo attivo”, ovvero per il numero di persone che si recano a lavoro in bici o a piedi, Parigi per uno dei sistemi di trasporto più usati a livello mondiale e Londra per i tempi di spostamento dei pendolari, per congestione e ritardi. Sono europee, inoltre, 7 delle 10 prime classificate per il sotto-indice Profit e tutta la top ten del sotto-indice Planet.

Milano e Roma

Milano e Roma si sono posizionate al 18mo e 40mo posto del Sustainable Cities Mobility Index 2017 e al 13mo e 25mo tra le 32 realtà europee. Per il sotto-indice People il capoluogo lombardo si posiziona 28mo, mentre la Capitale al 40mo. Milano è prima per “rider connectivity”, grazie alla qualità e diffusione di segnale Wi-Fi e 2g/3g/4g nelle stazioni metro e sugli autobus, e si posiziona bene anche per “quota di viaggi totali effettuati con mezzi pubblici”. La Capitale recupera posizioni per il “pendolarismo attivo”. Distacco che si riduce nel sotto-indice Planet, in cui Milano si colloca 14ma e Roma 16ma, ma che si dilata nuovamente in quello Profit, dove il capoluogo lombardo è 30mo mentre quello laziale 71mo. Nel sotto-indice Planet, in particolare, le città si distinguono positivamente per gli sforzi riguardanti la riduzione delle emissioni e gli standard di emissione dei veicoli, seppure si registrano risultati negativi per i livelli di inquianemtno atmosferico dell’aria. In Profit, infine, comportamento analogo delle due città per la quota di budget comunale speso nei trasporti per la quale si collocano nella parte bassa della classifica.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.