monopattini
Foto di aixklusiv da Pixabay

Cambiano alcune norme sui monopattini elettrici previste nel Decreto infrastrutture e trasporti, pubblicato in data odierna in Gazzetta ufficiale.

Cosa cambia per i monopattini elettrici

Il limite di velocità per i monopattini elettrici è stato abbassato da 25Km/h a 20Km/h (6Km/h nelle aree pedonali), inoltre, non potranno più essere parcheggiati sui marciapiedi, ma solo in aree indicate dai Comuni e negli stalli adibiti per biciclette e ciclomotori. Potranno solamente essere condotti a mano sui marciapiedi e non più circolare.
Previsto l’obbligo per gli operatori di noleggio dei monopattini di acquisire una foto che attesti la posizione del monopattino dopo ogni noleggio.
Previsto anche l’obbligo di un segnalatore acustico e di un regolatore della velocità. Per chi lo utilizzerà di notte, saranno obbligatori luce di posizione e gilet catarifrangente.
Da luglio 2022, obbligo di frecce e freno su entrambe le ruote. Chi manometterà il motore del monopattino vedrà sequestrarsi il mezzo.

Divieto di utilizzare tablet e multa raddoppiata per chi parcheggia nei posti dei disabili

Il divieto di guidare con il telefonino viene ora esteso a table, pc e notebook. Le sanzioni per chi non rispetta la regola vanno da 165 euro a 660 euro. Raddoppia la multa per chi parcheggia nelle aree riservate ai disabili e quelle per chi parcheggia senza avere il contrassegno nelle aree riservate ai disabili. La multa va da un minimo di 168 ad un massimo di 672 euro. Da gennaio 2022, i veicoli per le persone con disabilità potranno essere parcheggiati gratuitamente nelle aree a pagamento, se i posti riservati dovessero essere occupati.

Il sindaco, tramite ordinanza, può decidere di riservare dei posti alle donne in gravidanza e ai genitori con figli di età non superiore ai due anni, muniti di contrassegno. Il sindaco potrà anche riservare dei posti al parcheggio di veicoli elettrici, al trasporto scolastico e ai mezzi adibiti al carico e scarico delle merci.

Estensione del divieto di sosta per le colonnine elettriche

Il divieto di sosta sarà esteso alle aree dove si trovano le colonnine di ricarica elettrica dei veicoli, ma il divieto vale anche per le auto elettriche che non stiano ricaricando o abbiano terminato di ricaricare.

Aumenta la sicurezza per i pedoni

Aumenta la sicurezza dei pedoni che attraversano in una strada priva di semafori, inoltre si dovrà dare la precedenza anche al pedone che si accinge ad attraversare in corrispondenza di un attraversamento pedonale.

Vietato gettare rifiuti dal finestrino

Raddoppiano le sanzioni per chi getta i rifiuti dal finestrino dell’auto in sosta o in movimento, con una sanzione che va da un minimo di 216 ad un massimo di 866 euro.

Ulteriori provvedimenti

Gli altri provvedimenti adottati sono: il divieto sulle strade di qualsiasi forma di pubblicità contenente messaggi sessisti o violenti; la validità del foglio rosa che passa da sei mesi ad un anno e la prova pratica potrà essere ripetuta per tre volte, anziché due. Si snellirà il ricorso al prefetto per le multe, che potrà essere effettuato anche per via telematica.
Sarà possibile effettuare il servizio taxi anche con motocicli e velocipedi, oltre che con le auto. Introdotta la responsabilità del conducente per chi trasporta qualcuno senza casco. Previsto infine un bonus di mille euro per gli under 35 che percepiscono un ammortizzatore sociale, finalizzato a conseguire la patente merci.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.