Effettuare una serie di test per valutare le funzionalità del Vehicle To Grid, in modo da analizzare sia le abitudini degli utenti privati sia le modalità di utilizzo delle flotte aziendali. E’ questo l’obiettivo principale del primo programma di test sul V2G lanciato da Enel X, RSE e Nissan. Un’iniziativa nell’ambito della quale sarà studiata questa soluzione tecnologica con cui le auto possono immagazzinare e restituire energia per la stabilizzazione della rete. 

Due sistemi di ricarica bidirezionale

Il progetto prevede l’utilizzo di due infrastrutture di ricarica bidirezionale di Enel X che, installate nella micro-grid sperimentale di RSE, premettono di sfruttare una specifica piattaforma di controllo collegata a un’auto della gamma Nissan LEAF. In questo modo si riesce a utilizzare l’energia immagazzinata dall’auto per stabilizzare la rete. 

Le funzioni testate

Tra le tante funzioni che verranno testate ci sono una vasta serie di servizi ausiliari, tra cui  l’ottimizzazione dei flussi di elettricità degli utenti. Il progetto è il primo del suo genere in Europa.

Vantaggi del V2G

In un contesto energetico sempre più decentralizzato, flessibile e incentrato sulla produzione di energia da fer, la tecnologia V2G è una soluzione ad elevato potenziale. Tra i vantaggi di questa tecnologia c’è la possibilità  di massimizzare l’autoconsumo legati agli impianti rinnovabili, di ottimizzare i flussi di energia generata e consumata localmente e di garantire la continuità della fornitura di energia elettrica in caso di interruzioni. Non va poi dimenticato che questo tipo di soluzioni rappresentano un modo efficace per massimizzare i benefici ambientali ed economici della mobilità a zero emissioni.

Promuovere la diffusione dell’e-mobility

Altro aspetto positivo legato al vehicle to grid è poi la sua capacità di rappresentare un elemento in grado di favorire la diffusione delle auto elettriche nel nostro Paese e promuovendo ulteriormente l’integrazione delle fer nel sistema elettrico italiano.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.