La casa del futuro sarà tecnologica e multifunzionale. A dirlo è il 29% degli italiani intervistati nell’ambito della ricerca semestrale di Instapro.itcondotta su un panel d’età compresa tra i 30 e i 65 anni e con residenza nei maggiori centri urbani d’Italia. Lo studio ha indagato l’opinione degli italiani in tema di comfort e benessere abitativo tra le mura domestiche.

Il benessere al primo posto

Per il 64% del campione è fondamentale vivere in un ambiente domestico confortevole. Il benessere abitativo è stato messo al primo posto da tutti gli intervistati. In particolare, il 70% delle persone che hanno dato questa risposta è costituito da donne. Ciò dimostra una maggior predilezione e attenzione da parte del pubblico femminile per la ricerca dei dettagli e delle migliorie che, dentro casa, contribuiscono ad aumentare la qualità della vita.

Investire per rendere la cosa ospitale

Dal report emerge come la casa sia centrale per gli italiani che la considerano, nel 35% dei casi, uno spazio in cui amici e familiari si devono sentire a loro agio. Una visione in linea con una concezione di benessere da vivere e condividere. In quest’ottica grande attenzione è riservata agli investimenti per migliorare la casa. In particolare si decide di investire, in modo sempre oculato e senza sprechi, per cercare di rendere l’abitazione il più possibile accogliente e ospitale.

Le attività più richieste

Tra le attività più richieste, da novembre 2017 ad aprile 2018, ci sono la tinteggiatura delle pareti, seguita dai lavori di idraulica e al terzo posto dai lavori di manutenzione di infissi e serramenti.  Il dato – spiega una nota – avvertirà un leggero cambio di rotta da qui ai prossimi sei mesi (periodo maggio-ottobre 2018) che confermeranno la tinteggiatura al primo posto (complice anche la bella stagione, alleato perfetto di questa tipologia di lavori) e vedranno la manutenzione di infissi e serramenti e la ristrutturazione più generale della casa rispettivamente al secondo e terzo posto”. Tra gli altri settori in cui si concentreranno gli investimenti nei prossimi mesi troviamo il giardinaggio e l’antifurto-videosorveglianza, al quinto e sesto posto di entrambe le classifiche.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.