BLockchain rete elettricaIeri, 18 giugno, ha preso il via la consultazione pubblica per la “Strategia italiana per la blockchain e i registri distribuiti”. Il documento è frutto del contributo del gruppo di esperti selezionati dal ministero dello Sviluppo economico.

Blockchain, il termine della consultazione per la strategia nazionale

Al termine della consultazione, il 20 luglio 2020, gli esperti valuteranno le osservazioni provenienti dagli stakeholder e dai soggetti interessati e in seguito elaboreranno la proposta finale della strategia.

Strategia nazionale sulla blockchain e transizione digitale

“L’obiettivo, come indicato dal ministro Patuanelli, è quello di supportare e favorire la transizione digitale del sistema produttivo. E di far diventare l’Italia un Paese europeo all’avanguardia nelle tecnologie emergenti”, sottolinea in nota il sottosegretario Mirella Liuzzi

“Un passo importante per lo sviluppo economico del Paese”

“La stesura della strategia per la blockchain e i registri distribuiti – aggiunge – è un passo importante affinché questa tecnologia diventi centrale, così come per l’Intelligenza artificiale, per lo sviluppo economico e sociale del Paese, oltre a costituire il contributo italiano ad un’azione sinergica tra i paesi membri della UE”.

I punti della consultazione sulla strategia per la blockchain

Il documento di sintesi in consultazione approfondisce policy e strumenti sui temi legati allo sviluppo e all’adozione di tecnologie per blockchain e registri distribuiti. Il tutto per favorirne l’applicazione per imprese, pubblica amministrazione e cittadini.

I settori di applicazione

I principali settori di applicazione di questa tecnologia sono quelli, ad esempio, della tutela e della valorizzazione delle filiere produttive del nostro made in Italy. Ma anche il contrasto, con maggiore efficacia, della contraffazione dei prodotti a vantaggio della trasparenza per i consumatori.

Prosegue l’elaborazione della Strategia sull’intelligenza artificiale

Inoltre, va avanti, anche il percorso di elaborazione della Strategia sull’intelligenza artificiale. Il documento finale verrà successivamente condiviso con l’Unione europea.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.