cambiamenti climaticiCercare di velocizzare il più possibile l’adozione di misure volte a contrastare il cambiamento climatico. E’ la richiesta che un gruppo di 415 investitori mondiali (tra cui  UBS Asset Management e Aberdeen Standard Investments) hanno lanciato ai governi di tutto il mondo in occasione dell’ultima COP 24, come spiega l’agenzia Reuters. Per sintetizzare la loro visione gli investitori hanno inoltre firmato una “dichiarazione” in cui si menziona la necessità di intervenire con urgenza.

Le richieste

Tra i punti del documento ci sono: la richiesta di eliminare in modo graduale il carbone dal comparto del riscaldamento, di imporre un prezzo significativo alle emissioni di carbonio e di abolire gradualmente i sussidi alle fonti fossili.

Migliorare la rendicontazione finanziaria sul clima

Altre iniziative che i governi dovrebbero promuovere sono: il coinvolgimento del settore privato nella lotta al cambiamento climatico e un miglioramento della rendicontazione finanziaria per valutare in maniera corretta il rischio finanziario legato a questo fenomeno. 

Danni economici permanenti se non si interviene

Nel caso in cui i governi non intraprendano questa strada, i danni economici potrebbero essere pari a 3 o 4 volte quelli verificatisi con la recente crisi finanziaria, spiegano gli investitori.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.